Superbike, Marco Melandri: “Vorrei correre con MV Augusta”

Marco Melandri
Marco Melandri (©Getty Images)

Marco Melandri è rimasto a piedi dopo l’interruzione anticipata del rapporto con l’Aprilia nel corso dell’ultimo campionato di MotoGP. Il ravennate non ha trovato alcun ingaggio né nella classe regina del Motomondiale e neppure in Superbike. L’unica chance gliel’ha data la MV Agusta consentendogli di fare un test sulla F4 1000 di recente. Una prova che aveva soddisfatto il pilota, ma non si avevano novità in merito ad un possibile contratto per correre nel 2016 in SBK.

Nell’intervista concessa a La Gazzetta dello Sport il pilota ha spiegato che si sta allenando e che aspetta che qualcosa sul suo futuro si muova: “Vorrei continuare con le moto, che sono il mio ambiente naturale. Ma in questi giorni ho anche maturato dei contatti con dei promoter asiatici che mi vorrebbero far correre in auto, a bordo delle GT3”.

In merito alla possibilità di firmare con MV Agusta dice che non è qualcosa che dipende unicamente dalla sua volontà, ma sembra attratto comunque dalla prospettiva: “Non dipende da me. Di sicuro per me sarebbe bello poter partecipare a un progetto nuovo, che la Casa varesina sta costruendo da zero. Non dimentichiamo che per loro si tratta della prima stagione ufficiale nel Mondiale Superbike. Per me sarebbe bello poter far crescere la moto e portarla nella Top 5 del campionato”. E sull’ipotesi di fare solo da collaudatore del team ha detto che non la esclude a priori, anche se ovviamente vorrebbe correre in pista e non solo fare da tester.

Anche il suo manager Alberto Vegani è stato interpellato sull’approdo di Marco Melandri in MV Agusta e la risposta è stata la seguente: Ci stiamo lavorando ma la situazione è ancora nebulosa e ci sono molte questioni da risolvere. Più che altro è il team MV Agusta che deve chiarire se e con quante moto vuole partecipare al Mondiale Superbike”.