Speedweek: Valentino Rossi ‘Driver of the Year 2015’

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©getty images)

Valentino Rossi è stato scelto come ‘Driver of the Year’ dai lettori del celebre sito tedesco di motorsport Speedweek.com. Il Dottore ha conquistato la stragrande maggioranza dei voti con quasi il 77% delle preferenze, sbaragliando gli inseguitori Jorge Lorenzo e Andrea Iannone.

Da tempo ripetiamo che il campione di Tavullia è il vincitore morale del Mondiale 2015 di MotoGP e anche questo ‘attestato’ conferma la nostra tesi. Gli appassionati tedeschi della classe regina non hanno avuto dubbi nel votare in massa per Valentino Rossi, che ha ottenuto il 76,9% dei consensi grazie alla sua costanza di risultati e si è visto sfuggire il titolo iridato in maniera beffarda, dopo essere stato punito con la partenza dall’ultima fila nell’ultimo e decisivo GP di Valencia.

Il pesarese è salito sul podio per 15 volte su 18 gare, ha sempre concluso in zona punti conquistando 4 vittorie. E nell’ultima tappa in terra spagnola si è reso protagonista di una splendida rimonta dall’ultima alla quarta piazza, seppur sia stata insufficiente per mettere le mani sul Mondiale.

Al 2° posto della classifica ‘Speedweek’ troviamo il campione Jorge Lorenzo con appena il 7,2% dei voti, dopo un inizio di stagione complicato da qualche difficoltà e dalla sfortuna, ma poi mettendo a segno un poker di vittorie decisivo per l’ascesa al trono della Top Class. 3° posto per il nostro Andrea Iannone, che ha dimostrato tutto il suo talento nonostante una moto inferiore alla Honda e alla Yamaha ufficiali, riuscendo persino a battere Valentino Rossi in un duello mozzafiato sul circuito di Phillip Island. Il pilota di Vasto riceve il 3% delle preferenze e stacca di poco Marquez, 4° con il 2,7% dei voti.

Al 5° posto si classifica il rookie Maverick Vinales (2,6%) che ha impressionato tutti in sella alla Suzuki, chiudendo al 12esimo posto in classifica piloti, di un soffio alle spalle del ben più esperto compagno di squadra Aleix Espargaro. Sesta piazza per Dani Pedrosa con l’1,8%, autore di un avvio di stagione sfortunato per via dell’operazione all’avambraccio, ma nel finale di campionato ha saputo dimostrare di essere un pilota all’altezza della situazione.

L’unico pilota tedesco in MotoGP, Stefan Bradl, chiude all’8° posto del ‘referendum’ di Speedweek con l’1,6% dei voti, davanti a Danilo Petrucci e Bradley Smith.