MotoGP, Livio Suppo: “Nessun problema con Valentino Rossi”

Livio Suppo
Livio Suppo (©getty images)

Il finale di campionato MotoGP 2015 è stato all’insegna delle polemiche, dei sospetti e delle accuse. Ci si attende sempre che si parli solamente di sport e di pista, ma si sono toccati altri tasti dopo che Valentino Rossi nella conferenza stampa di Sepang ha accusato Marc Marquez di ostacolarlo per favorire la vittoria del titolo da parte di Jorge Lorenzo, alla fine vincitore. Da lì in poi la tensione è salita alle stelle e nella gara malese sappiamo cosa è successo tra il nove volte campione del mondo e il pilota Honda.

Honda, Livio Suppo parla di Valentino Rossi

A proposito di tale scontro, la scuderia di Tokio aveva dichiarato di avere le prove della telemetria che dimostravano che il presunto calcio (per altri un semplice riflesso dopo il tocco ricevuto) di Valentino Rossi a Marc Marquez sarebbe stato decisivo nella caduta dello spagnolo. Poi la Honda ha comunicato che non ha potuto mostrare i dati a causa della richiesta di FIM e Dorna di non gettare altra benzina sul fuoco. Il Dottore aveva sorriso dichiarando che fosse impossibile da dimostra e non era l’unico a pensarla così.

Livio Suppo, team manager Honda, è stato interpellato su questo argomento ed ha così risposto: “Sarebbe anche impossibile dimostrare che Valentino a Phillip Islanda ha avuto una gara in cui è stato danneggiato – riporta Speedweek -. E sarebbe anche impossibile dimostrare che Marc non ha voluto superare Jorge a Valencia. Questa è la vita. A nostro parere, i dati sono molto chiari”.

Per l’ex dirigente Ducati non ci sono dubbi sulla vicenda e neppure per quanto riguarda il suo rispetto nei confronti di Valentino Rossi nonostante quanto accaduto nelle battute conclusive del campionato MotoGP 2015. Infatti quando gli viene chiesto se gli stringerà la mano risponde: “Non ho alcun problema con Valentino, non ho fatto nulla contro di lui. Ho un grande rispetto per Valentino. Ora ho più rispetto per lui di un decennio fa, per quello che ha fatto in questa stagione incredibile a 36 anni. Ha perso per  solo cinque punti il titolo. Può ancora competere con i giovani piloti che guidano in modo molto diverso”

Livio Suppo comunque ribadisce che i fatti avvenuti dalla Malesia in poi lo hanno deluso pur non influenzando l’opinione su Valentino Rossi:  “Ciò che è capitato nelle ultime settimane non ha cambiato il mio apprezzamento per Valentino. Ma naturalmente non possiamo essere contenti di quanto è successo. Poiché questa situazione è stata creata da Rossi nella conferenza stampa a Sepang”.