Volkswagen, cambio al vertice: Michael Mauer responsabile design

Logo Volkswagen
Logo Volkswagen (©Getty Images)

Dopo lo scandalo Dieselgate prosegue la rivoluzione in casa Volkswagen con la sostituzione dei vertici che dovrebbero intraprendere una nuova era per la Casa di Wolfsburg.

Michael Mauer, 53 anni, è stato nominato responsabile del design al posto di Walter de Silva. Inoltre è stato annunciato che ci sarà una riduzione delle poltrone di top manager di prima linea al fine di semplificare e accelerare il processo decisionale interno.

Il nuovo responsabile del Design ha iniziato la sua carriera professionale nel 1986 come responsabile del design in Mercedes-Benz, dove è rimasto fino agli inizi del 2000, prendendosi cura dell’allora Classe A, SL, SLK e Smart. Dal 2000 si trasferisce alla Saab come direttore esecutivo del design. Tre anni dopo gli viene affidata la responsabilità del design avanzato presso General Motors Europe. Nel 2004 dirige il reparto design di Porsche Ag, una carica che ricopre tutt’oggi.

Tra le nuove nomine si annovera quella di Fred Kappler, 57 anni, come responsabile per le vendite del Gruppo Volkswagen; Wolfram Thomas, 59 anni, sarà responsabile per la produzione del Gruppo; Ralf-Gerhard Willner, 54 anni, viene nominato alla strategia del prodotto e del sistema modulare di produzione del Gruppo Volkswagen.

Con l’ingresso del CEO Matthias Muller inizia a tirare aria nuova in casa Volkswagen, nonostante sia prima necessario chiudere i conti con il passato e soprattutto con i milioni di clienti che dovranno sottoporre il proprio veicolo al maxi-richiamo previsto per il 2016. “Questi cambiamenti strutturali accelerano il processo decisionale, riducono la complessità e aumentano l’efficienza – ha dichiarato Mueller come riportato dall’agenzia Ansa -. Ora il consiglio di amministrazione del Gruppo può dedicarsi maggiormente alle tematiche generali del futuro, alla salvaguardia delle sinergie tra i marchi e all’ulteriore sviluppo della strategia globale”.