MotoGP, Valentino Rossi premiato Top Rider 2015

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©getty images)

Per Valentino Rossi il 2015 è stato un anno particolare in cui non sono mancate le gioie, ma che ha avuto come epilogo una tremenda delusione: quella di non essere riuscito al fotofinish a vincere il decimo titolo mondiale della sua carriera. A 36 anni ha avuto la bravura e la costanza nel lottare fino alla fine con piloti più giovani e, probabilmente oggi, più forti di lui. Nonostante l’amarezza, il pilota di Tavullia può essere comunque fiero di sé stesso e magari puntare a raggiungere nel 2016 il suo obiettivo.

Il Dottore ha ricevuto molti elogi per la sua annata e non sono mancati i premi, come quello di Top Rider 2015 che gli è stato consegnato da Motosprint per essere stato il pilota più amato dai lettori della famosa rivista. “Non vincevo questo premio dal 2009 – ha commentato Valentino Rossi -. Non ricordo quanti ne ho vinti, ma so di averne tanti a casa. Sono contento”. In totale sono ben undici, di cui otto di fila a partire dal 1999. Quando gli viene chiesto quanti ne vuole ancora vincere, il pilota Yamaha risponde: “Spero almeno un altro visto che nel 2016 correrò sicuramente, poi vedremo. Io sto bene e sono contento”.

Valentino Rossi ha un altro anno di contratto con la Yamaha e cercherà di dare il massimo per poter essere nuovamente nelle condizioni di vincere il titolo MotoGP. Con l’avvicinarsi della scadenza dovrà poi valutare se proseguire la sua carriera nel Motomondiale oppure dedicarsi ad altre attività sportive, come ad esempio i rally che tanto gli piacciono. Difficile l’ipotesi Superbike, che viene vissuta come un campionato di Serie B rispetto alla MotoGP nonostante lo spettacolo non manchi nei week-end di gara. Il futuro del pesarese sarà sicuramente uno dei temi più dibattuti della prossima stagione motociclistica. Tutti voglio conoscerlo, ma Vale intanto si concentrerà sul presente.