Il sogno di Carlos Sainz: diventare come Valentino Rossi e…

Carlos Sainz (© Getty Images)
Carlos Sainz (© Getty Images)

 

Carlos Sainz, giovane promessa della Scuderia Toro Rosso in Formula 1, nonché figlio dell’omonimo ex pilota di rally Carlos Sainz, non è certo a corto di modelli cui ispirarsi nel mondo delle monoposto. Eppure i suoi campioni di riferimento sono tutti “big” delle due ruote, e in particolare della classe regina. A confidarlo è stato lo stesso pilota, secondo quanto riporta Mundo Deportivo, durante un rapido botta-e-risposta sul circuito del Jarama, nelle vicinanze di Madrid.

 

Le virtù del campione

Nel dettaglio, Carlos Sainz ha ammesso che vorrebbe prendere un po’ di talento da tutti i “fantastici quattro” che fanno sognare il pubblico della MotoGP. Il riferimento è naturalmente a Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Marc Marquez e Dani Pedrosa. Del campione di Tavullia vorrebbe “la testa”, del maiorchino “lo stile”, del fenomeno di Cervera “l’aggressività” e di Dani Pedrosa “lo stile”.

 

La parola a Tito Rabat

La stessa domanda è stata rivolta a Esteve “Tito” Rabat. Il noto pilota motociclistico spagnolo, campione del mondo della Moto2 nel 2014, ha confidato che “sin da piccolissimo” il suoi due miti sono stati Michael Schumacher e la Ferrari, autentiche icone dell’automobilismo sportivo.

Dalla F1 alla MotoGP, e viceversa. L’importante è il successo, e in questo caso ne hanno tutti (più o meno) da vendere.

Quanto a voi, cari lettori di Tuttomotoriweb, chi scegliereste?