F1, ufficiale: Infiniti non sarà più title sponsor della Red Bull

Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat (©Getty Images)
Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat (©Getty Images)

Dal 2016 la Renault fornirà nuovamente motori al team Red Bull, ma il team anglo-austriaco perde il main sponsor Infiniti, marchio di lusso delle automobili del gruppo Nissan-Renault. Si tratta del secondo sponsor della galassia Renault che lascia la Red Bull dopo l’addio di Total.

Il divorzio tra la scuderia di Milton Keynes e il costruttore nipponico è dovuto alla rinegoziazione tra Red Bull Racing e Renault per la fornitura della nuova power unit. Infatti il propulsore V6 dal 2016 sarà ‘targato’ TAG Heuer e il brand francese scomparirà definitivamente dalla denominazione del team.

“Vorremmo ringraziare Infiniti per il loro contributo in questi anni – ha dichiarato Christian Horner, salutando lo sponsor che li accompagna dal 2011 – sono stati nostro sponsor dal 2011 e main sponsor dal 2013, godendo di grande visibilità in questo sport, più di ogni altro costruttore. Auguriamo loro il meglio per i piani futuri”.

Dopo cinque anni di partnership Renault non avrà più alcuna attività a livello di marketing. Dalle monoposto di Daniel Ricciardo e Daniil Kviiat dovrebbe quindi scomparire il caratteristico colore viola dello sponsor Infiniti. D’altronde Red Bull è stata costretta a trovare un accordo con Renault per il 2016, dopo che Mercedes, Ferrari e Honda avevano rifiutato di fornire motori. Ma la scuderia della ‘bibita alata’ sicuramente ci perde dal punto di vista economico: l’apporto finanziario di Tag-Heuer difficilmente compensa la somma dei contributi di sponsorizzazione di Total e Infiniti venuti a mancare. Senza dimenticare che i motori nel 2016 vanno interamente pagati a Renault (circa 27 milioni di euro) a differenza di un anno fa.

Nella giornata di oggi Red Bull ha annunciato una nuova partnership con il marchio Puma: “Non vediamo l’ora di lavorare con PUMA ancora una volta, questa nuova partnership si inserisce in una partnership globale che già esiste tra la Red Bull e PUMA,  coinvolgono atleti di altre discipline, le iniziative di beneficenza e altri vari progetti – ha dichiarato Chris Horner -. La collezione che lanceremo con licenza Red Bull nel 2016 sarào fantastica, sono sicuro che i fan la ameranno”.