Ferrari, maxi bonus da 5.000 euro ai 2.800 dipendenti

Stabilimento Ferrari a Maranello
Stabilimento Ferrari a Mranello (©getty images)

Sarà un fine anno felice per i 2.800 dipendenti della Ferrari che nell’ultima busta paga del 2015 si ritroveranno un regalo di 5.000 euro lordi, dopo aver ricevuto 9.355 euro in più dello stipendio base nel corso degli ultimi dodici mesi. A dare la buona notizie è stato proprio il presidente Sergio Marchionne a conclusione di una riunione natalizia con maestranze, ingegneri e operai.

Il bonus arriva in un momento di svolta storica per la Casa di Maranello che, dopo lo sbarco a Wall Street, sarà quotata anche a Piazza Affari dal 4 gennaio 2016 e sarà separata da Fca per passare nelle mani di Exor, la holding retta dalla famiglia Agnelli. Operazione che ha costretto la Ferrari, insieme ad altre esigenze, a chiedere un maxi prestito da 2,5 miliardi di euro ad una cordata di banche.

L’assemblea durata appena 45 minuti, al Sofitel Legend Grand Amsterdam, dà il via libera, con il 98,8% dei voti, alla separazione di Ferrari da Fiat Chrysler Automobiles: “E’ l’inizio per Ferrari di un nuovo capitolo, si aprono nuove affascinanti prospettive. Lo spin off aumenterà la capacità di Ferrari di mantenere e accrescere le caratteristiche che la rendono unica, di esplicare al meglio il suo pieno potenziale. Ci aspettiamo che gli investitori continueranno ad essere sempre più attratti da Ferrari“, ha dichiarato Sergio Marchionne come riportato dall’agenzia Ansa.

La buona novella arriva a breve distanza dalla fine del Mondiale di Formula 1 che ha dato soddisfazioni al presidente della Rossa: “All’inizio della stagione avevamo detto che se avessimo vinto 3 gare io e Arrivabene saremmo andati in giro a ballare samba – ha detto Sergio Marchionne come riportato dall’agenzia Ansa -. Cosa che abbiamo evitato per non imbarazzarci. I risultati raggiunti sono eccezionali, 17 podi in una stagione… Siamo arrivati molto vicini a Mercedes, a livello tecnico siamo leggermente inferiori. Vettel ha fatto una grandissima stagione, ora guardiamo al 2016”.