MotoGP, Marquez: “Honda grande potenziale”. Pedrosa: “Andiamo nella direzione giusta”

Dani Pedrosa e Marc Marquez
Dani Pedrosa e Marc Marquez (getty images)

Inizia il mese di dicembre e la MotoGP va ufficialmente in letargo per modo di dire. Perchè i test saranno vietati fino all’1 febbraio 2016, ma i tecnici dei team proseguono il lavoro di sviluppo delle proprie moto, focalizzando l’attenzione sui dati raccolti durante l’anno e negli ultimi test collettivi a Valencia e privati a Jerez. Marc Marquez saluta i suoi tanti fan con l’ultimo post del 2015 sul suo blog e promette di ritornare in pista a Sepang ancora più motivato.

“E’ stata una stagione segnata da tutti i tipi di emozioni e sono estremamente grato a voi per essere stati al mio fianco durante tutto l’anno. Come sapete, la scorsa settimana abbiamo avuto tre giorni di test che sono stati di grande utilità. Eravamo in viaggio tutto il giorno e tutti i giorni e abbiamo raccolto alcune informazioni interessanti che possiamo dare ai nostri colleghi di HRC – ha spiegato il pilota della Repsol Honda -. Abbiamo un grande potenziale per costruire, ma c’è ancora molto lavoro davanti a noi. Honda sarà al lavoro anche quest’anno e sono sicuro che a Sepang porteremo una grande quantità di miglioramenti”.

Adesso è ora di riposarsi dopo una stagione dal finale alquanto tormentato: “Ora, è il momento di staccare un po’… Spero che tutti voi passiate l’inverno e tutto l’anno nel miglior modo possibile”, ha concluso Marc Marquez rivolgendosi ai suoi tifosi.

A salutare i tifosi con l’ultimo post stagionale è anche Dani Pedrosa, che ringrazia i suoi fan per non aver mai fatto mancare il loro supporto in un campionato cominciato in salita e finito alla grande con due vittorie e due podi nelle ultime cinque gare.

 

Dani Pedrosa ringrazia i suoi fan

“Voglio ringraziare tutti voi ancora una volta per avermi mostrato quanto vi preoccupate, giorno dopo giorno. Senza di voi questo viaggio sarebbe stato molto più difficile. Venerdì scorso abbiamo finito il test che avevamo in programma sul circuito di Jerez. Questa volta abbiamo lavorato su due aree molto importanti: l’elettronica e le gomme – ha sottolineato il pilota spagnolo -. Stiamo facendo progressi su entrambi i fronti, ma c’è ancora un sacco di lavoro da fare. Per quanto riguarda le gomme stiamo lavorando duramente per ottenere buoni risultati. La sperimentazione è stata complicata, in parte perché ci sono stati alcuni cambiamenti significativi nella temperatura della pista. Nel complesso credo che ci stiamo muovendo nella giusta direzione”.

Nel corso della prossima settimana i due piloti della Honda saranno in Giappone per chiudere il 2015 con un evento organizzato dalla casa nipponica: “La prossima settimana si parte in Giappone per vedere i nostri colleghi alla Honda e chiudere la stagione con loro. E’ sempre un piacere viaggiare in un paese che mi piace così tanto”.