F1, Ron Dennis: “Fernando Alonso può optare per un anno sabbatico”

Fernando Alonso
Fernando Alonso (Getty Images)

Fernando Alonso è deluso per le prestazioni della McLaren-Honda. Immaginava certamente una stagione difficile dopo l’addio alla Ferrari, ma mai avrebbe pensato di scivolare così in basso. Eppure nonostante la situazione poco invidiabile ha sempre difeso il team britannico e la sua decisione di lasciare il team di Maranello, sentendosi a suo dire parte integrante di un progetto destinato a crescere, soddisfacente e stimolante più di arrivare al secondo posto.

La dichiarazione di Ron Dennis, presidente della McLaren, è esplosa come un fulmine a ciel sereno: “Alonso di sicuro chiuderà la carriera in McLaren. Si sono considerate tante opzioni, come quella di un anno sabbatico, ma al momento dico che so dove saremo. Quando prenderemmo la decisione, la prenderemo insieme con i nostri piloti. I quali, al momento, per la prossima stagione sono Alonso e Button”. Una dichiarazione che può significare tutto e l’esatto contrario di tutto, ma che a molti sembra la premonizione di un possibile addio del pilota spagnolo al termine del 2016.

Premonizione subito smentita da Fernando Alonso: “Mercoledì sarò a Woking a fare il sedile del 2016. Non penso di ritirarmi né di fare un anno di sosta, credo anzi che la nuova vettura andrà bene. Non so perché Dennis abbia detto quelle cose, fermarmi non è una opzione”.

Forse un modo per non scoprire le carte? Secondo indiscrezioni molto dipenderà dai test di febbraio e se la monoposto McLaren non avrà dimostrato di essere riuscita a ridurre il gap a quel punto potrebbe scattare la decisione di prendersi un anno sabbatico e magari ritornare nel 2017 e 2018 per portare a conclusione il contratto. Una ‘strategia’ che potrebbe sembrare assurda, dal momento che nessun pilota preferisce restare lontano dalle corse, anche se la propria vettura non è all’altezza degli avversari.

Intanto l’ex ferrarista cerca di guardare il bicchiere mezzo pieno dopo le qualifiche del GP di Abu Dhabi (17° posto in griglia di partenza): “Qui siamo più competitivi, siamo a 1”-1″5 dalle Mercedes e quindi a mezzo secondo dal terzo posto. È un passo avanti che abbiamo fatto durante questa stagione e se lavoriamo come dobbiamo potremo essere in lotta con i top team il prossimo anno… Le parole di Dennis? Non gli ho parlato quindi non so se sia vero. E’ sempre la stessa storia, devo sempre rispondere quando qualcuno dice qualcosa e dire io cosa intendevano loro. Non so cosa intendesse Ron. Se voleva mettere pressione a qualcuno di sicuro non era su di me – ha concluso Fernando Alonso -, forse sulla Honda affinchè facciano un buon lavoro in inverno”.