MotoGP, Jorge Lorenzo: “Valentino ha sbagliato perchè è frustrato”

Jorge Lorenzo e Valentino Rossi
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (getty images)

A circa due settimane dalla fine del Motomondiale 2015 si continua a gettare benzina sul fuoco delle polemiche, scoppiate dopo quell’incontro troppo ravvicinato tra Valentino Rossi e Marc Marquez. Ma ancora una volta a sollevare il polverone è Jorge Lorenzo, il neo campione della MotoGP, in questi giorni in vena di rilasciare dichiarazioni al vetriolo alla stampa spagnola.

Dopo aver accusato Valentino Rossi di “aver distolto la realtà”  con il suo potere di influenzare i mass media, il maiorchino parla del suo rapporto teso con il compagno di squadra in un’intervista a Sport.es.

Il box Movistar Yamaha si preannuncia una polveriera in grado di scoppiare all’improvviso? Jorge non sembra essere d’accordo… “Credo che sarà la stessa cosa di prima. In realtà è una squadra in cui ci sono due squadre, ognuna ha lo stesso obiettivo, che è quello di vincere il campionato. E rimarrà tale. Come dico sempre siamo qui per vincere il campionato piloti e dei team… Un’altra cosa è ciò che accade in pista. Se avvengono irregolarità sarà la Direzione Gara a dover giudicare. Ma fuori pista non si arriva a fare amicizia”.

Saggia idea sarebbe quella di un faccia a faccia tra i due piloti della Yamaha prima di iniziare il prossimo campionato e l’ipotesi non è da scartare: “Ciò avverrà sicuramente con il passare del tempo. Da parte mia, come ho detto, non sarà un problema con qualsiasi pilota. Ho anche detto che Valentino ha perso il campionato ed è frustrato. Ha avuto una chiara occasione per vincere il suo decimo titolo e non sappiamo se potrà mai averne un’altra – ha spiegato Jorge Lorenzo -. Perdere nel finale di gara dopo aver guidato tutto il mondiale al vertice di classifica, è stato frustrante e ha avuto questa reazione. Penso che la frustrazione lo ha indotto a comportarsi in un modo sbagliato e potrebbe eventualmente riconoscerlo, o potrebbe continuare a pensare di aver agito nel migliore dei modi”.

Il pilota spagnolo non cambia di una virgola il suo punto di vista: “Siamo stati più veloci, abbiamo meritato il titolo 2015 e ho ottenuto più punti di chiunque. E sì, penso che Marquez ha dato tutto a Valencia”. Continuerà a lavorare con Rossi? “Abbiamo un contratto di almeno un altro anno”.