SBK, Marco Melandri: “Sulla MV Agusta sensazioni belle dopo tanto tempo”

Marco Melandri
Marco Melandri (getty images)

Marco Melandri ufficialmente è ancora senza una moto per il 2016. Dopo il burrascoso addio all’Aprilia durante il campionato MotoGP 2015, il ravennate ha espresso il desiderio di tornare a correre in Superbike per provare a vincere quel titolo che nelle sue precedenti esperienze della categoria non ha mai ottenuto. Però nessuno dei top team lo ha ingaggiato e così lui è rimasto a piedi. L’unica proposta concreta è arrivata dalla MV Agusta, che gli ha offerto di fare intanto un test per collaudare la moto e poi si vedrà…

Lunedì a Jerez l’ex campione del mondo classe 250 è sceso in pista e si è trovato molto bene, al di là delle sue aspettative, anche se i tempi sono ancora alti ed era normale aspettarselo: “E’ molto meglio di quanto sperassi, la Superbike 2016 sarà durissima e forse la F4 non basterà per vincere – si legge su La Gazzetta dello Sport -. Ma ci potremmo divertire”. Segnali positivi dunque e adesso già si parla di nuovi test e di un possibile ingaggio ufficiale nel team: “Ne parlerò nei prossimi giorni con il presidente Giovanni Castiglioni, non c’erano piani prestabiliti perchè forse perfino in azienda credevano che sarei andato a Jerez tanto per fare, invece è stato un test serio. Era tanto tempo che non provavo sensazioni così belle”.

Marco Melandri si è trovato subito in sintonia con la squadra, cosa che non era avvenuta l’anno scorso con l’Aprilia, e dunque sembra predisposto ad affrontare questa avventura anche se è presto per dirlo con certezza: “In MV ho trovato ragazzi seri, preparati, che sanno il fatto loro. Siamo partiti da sottozero perchè hanno appena cambiato parte del team (con l’arrivo di Forward, ex MotoGP, ndr), l’elettronica e molti altri particolari. In pochi giri siamo riusciti a girare discretamente, i tempi a novembre non valgono, sono le sensazioni che contano. E sono positive. Ci vorrebbe qualche cavallo in più ma l’erogazione è veramente ottima, mi è piaciuta la ciclistica soprattutto l’avantreno”.

Il binomio Marco Melandri-MV Agusta affascina non poco anche perché parliamo di un pilota dal nome abbastanza importante e del marchio europeo più vincente. Nel 2016 magari non si potrà lottare per il titolo o per singole vittorie in gara, ma si potranno porre comunque delle basi importanti in vista del 2017. Il 33enne di Ravenna in questo momento non ha altre opzioni migliori e dunque alla fine probabilmente finirà per firmare un contratto annuale con opzione per un’altra stagione, questa è la nostra sensazione.