MotoGP Michelin, Nicolas Goubert: “Bisogna ancora lavorare sull’anteriore”

Gomme Michelin MotoGP
(getty images)

Le gomme Michelin saranno una delle novità con sui tutti i team e piloti dovranno fare i conti nella prossima stagione. Alcune scuderie come Honda, Suzuki e Ducati hanno deciso di anticipare una sessione di test privati entro la fine di questo mese, per raccogliere informazioni utili da studiare e rielaborare durante l’inverno, prima dell’1 febbraio, quando si tornerà in pista per la prima sessione di test IRTA del 2016.

Nel corso dei primi test quasi tutti hanno riscontrato problemi con l’anteriore, ma il direttore tecnico della Michelin, Nicolas Goubert, ha voluto rassicurare piloti e squadre in un’intervista al sito ufficiale della MotoGP in vista del prossimo campionato.

“È stato un test molto importante (a Valencia, ndr), tutti erano concentrati sul 2016 già e siamo stati anche molto fortunati per le condizioni meteo di cui abbiamo goduto. Abbiamo avuto alcuni riscontri molto positivi, i tempi sul giro sono risultati veloci, con ben 15 piloti racchiusi in 1 secondo, tra il 31’0 e 31’9 – ha spiegato Goubert -. Abbiamo ancora alcune modifiche da fare, e per molti piloti si è trattata della prima volta con le Michelin: hanno dovuto adattarsi un po’ e modificare il proprio stile di guida. Ecco perché abbiamo registrato anche alcune sfortunate scivolate. Ma è stato comunque un ottimo punto di partenza”.

Il posteriore sembra ok, ma “sull’anteriore invece dobbiamo lavorare tanto; ma abbiamo ancora un paio di mesi e degli altri test da svolgere. Sfrutteremo le sessioni e le diverse piste per cercare di migliorare l’intero pacchetto… È sempre meglio avere più tempo possibile per provare – ha aggiunto Nicolas Goubert -, ma a Brno i due piloti Pramac hanno fatto un bel po’ di giri con queste gomme ed i risultati sono stati abbastanza buoni. Siamo sicuri di avere già una buona offerta sul bagnato, ma sarebbe positivo per tutti avere un ulteriore assaggio”.