MotoGP, Jorge Lorenzo smentisce le voci sulla HJC: “I media italiani vogliono danneggiarmi”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Nella giornata di ieri si era diffusa la notizia in base alla quale Jorge Lorenzo sarebbe stato scaricato dallo sponsor HJC, noto marchio coreano che produce caschi e che aveva in lui il maggiore testimonial pubblicitario. Ma oggi è arrivata la smentita da ambedue le parti.

La HJC ha infatti rivelato qual è la verità dei fatti: “Neghiamo ogni rumors sul fatto che il contratto della HJC con Jorge Lorenzo sia terminato. Jorge continua a essere il nostro ambasciatore numero uno”. I coreani hanno dunque fatto chiarezza e il pilota della Yamaha, neo campione del mondo MotoGP 2015, li ha ringraziati e ha lanciato una frecciatina in direzione Italia.

Questo è il post pubblicato su Twitter da Jorge Lorenzo: “Ringrazio la HJC per il chiarimento. Tali rumors vengono solo da alcuni media italiani che vogliono danneggiami”. Lo spagnolo sicuramente fa riferimento anche a coloro i quali lo hanno attacco nel corso di queste settimane per il duello che si acceso con Valentino Rossi, sia in pista che fuori.

Il legame con la HJC rimane intatto dunque. In caso di addio, sarebbe trattato della seconda importante azienda a stracciare il contratto con il pilota spagnolo nel giro di poche settimane. A inizio novembre era stata la Sector, produttrice di orologi, a scaricarlo dopo quanto avvenuto in pista. Questo era stato il comunicato: “Sector No Limits, primo brand italiano di orologi sportivi, da sempre espressione dei valori di sportività, sfida, sana competizione ed integrità, non si identifica con gli accadimenti verificatisi nelle ultime settimane nell’ambito del campionato mondiale MotoGP. Il brand, riconosciuto come sinonimo di performance indimenticabili, comunica che il rapporto di collaborazione con il pilota spagnolo Jorge Lorenzo terminerà a conclusione della stagione in corso del Motomondiale – si leggeva nella nota -. Lo spirito sportivo unito alla passione senza limiti, rappresentano il DNA e l’anima di Sector No Limits, rimanendo valori irrinunciabili ed imprescindibili”.