MotoGP, Lin Jarvis: “Bisogna trovare un rimedio per Valentino e Jorge”

Jorge Lorenzo e Valentino Rossi
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (getty images)

La Yamaha ha chiuso la stagione in bellezza vincendo il titolo piloti, costruttori e team, ma in vista del 2016 c’è un gran lavoro da fare, soprattutto dal punto di vista umano, dal momento che quel diplomatico rapporto di collaborazione tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sembra sia andato definitivamente in frantumi. Nella prossima stagione non sarà facile gestire le tensioni tra i due fuoriclasse e lo dimostra quella prima uscita pubblica all’Eicma di lunedì scorso…

“Il team è rimasto unito e lo rimarrà anche la prossima stagione – ha assicurato Lin Jarvis in un’intervista al ‘Corriere dello Sport’ -. Posso confermare che Lorenzo e Rossi continueranno a poter disporre l’uno della telemetria dell’altro. La Yamaha su questo non ha alcun dubbio. Ma non ci saranno neanche box divisi, o muri a separare i due box”.

Entrambi i piloti saranno costretti a convivere per una lunga stagione, poi nel 2017 è probabile prevedere cambiamenti radicali, con Valentino Rossi che potrebbe dire addio alla MotoGP o con Jorge Lorenzo che potrebbe lasciare il team di Iwata e magari realizzare il suo sogno non celato di fare coppia con Marc Marquez. Però adesso bisogna pensare al prossimo campionato e a come gestire al meglio la situazione… “Tra qui e fine di febbraio si apre una finestra di opportunità che andranno colte – ha affermato il boss della Yamaha a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Se la stagione inizierà senza trovare rimedi, senza discutere in modo appropriato, allora sarà tutto molto, molto difficile”.

All’Eicma è stato fatto un primo tentativo per mettere insieme Jorge e Valentino, ma il risultato è stato piuttosto deludente: “Però siamo riusciti a rimetterli vicini per la prima volta dopo Sepang – ha sottolineato Lin Jarvis -. Certo, avrei preferito un altro scenario, rilassati e felici a gustarci un anno straordinario, ma con tutta questa tensione… Nelle prossime settimane analizzeremo a fondo, l’obiettivo nel 2016 è tornare a vincere i tre titoli”.