MotoGP: minacce e insulti sul telefonino di Marc Marquez

Marc Marquez
Marc Marquez (getty images)

Dopo la gara di Valencia non si respira un’aria piacevole, c’è ancora tanta rabbia per il modo in cui Valentino Rossi si è visto strappare il titolo iridato dalle mani, con quell’atteggiamento ritenuto ambiguo di Marc Marquez nei confronti del pilota Yamaha. Il fenomeno di Cervera ha sempre negato di aver voluto agevolare la vittoria di Jorge Lorenzo ostacolando l’italiano, ma la sua vita privata continua a destare piccole preoccupazioni non degne per il mondo dello sport.

Secondo quanto riferisce ‘El Pais’ il pilota della Honda ha iniziato a ricevere chiamate anonime e minacce sul suo telefonino, dove veniva accusato di aver boicottato il Mondiale favorendo la vittoria del connazionale spagnolo. La polizia ha scoperto che il numero di cellulare del campione era stato pubblicato in un blog su Internet ma, nonostante gli inviti a cambiare numero, Marc Marquez ha deciso di non cambiare numero nè di inoltrare una denuncia formale. Dal suo staff fanno sapere: “Sa minimizzare le cose e non ha paura”.

Lunedì il pilota spagnolo è stato a Milano per un evento promozionale della Honda all’Eicma di Milano ed ha subito lasciato il nostro Paese per tornare in Spagna, dove è stato insignito del premio per il miglior sportivo del 2014.