MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non voglio il ritiro di Valentino Rossi”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Il rapporto tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sembra ormai definitivamente chiuso. almeno stando alle immagini provenienti dall’Eicma, dove i due alfieri della Movistar Yamaha non si sono neppure degnati di uno sguardo pur trovandosi l’uno di fronte all’altro. D’altronde è trascorsa poco più di una settimana dall’ultima gara di Valencia, ma due mesi passano in fretta e il 1° febbraio si dovrà ufficialmente tornare in pista per i primi test IRTA del 2016.

Eppure Jorge Lorenzo in un’intervista al ‘Marca’ ha dimostrato molta diplomazia quando si trattava di parlare del suo compagno di squadra Valentino Rossi: “Non credo di essere stato scorretto: è come se una squadra di calcio che lotta per vincere il campionato, reclamasse per qualcosa successa in un’altra partita che compromette la lotta al titolo avevo pertanto diritto a offrire la mia versione”, ha spiegato lo spagnolo a proposito della sua intromissione tra il Dottore e il Tas di Losanna.

Nel futuro prossimo non ci saranno cambiamenti, ma siamo pronti a scommettere che nel 2017, a parte l’incognita Valentino Rossi, potremmo vedere nella stessa squadra Jorge Lorenzo e Marc Marquez… “Se potessi scegliere il mio compagno di squadra sceglierei il migliore che si possa avere, ma ovviamente la decisione spetta alla Yamaha – ha affermato Lorenzo -, io credo però che la coppia Lorenzo-Rossi sia una delle più forti, se non la più forte in assoluto”.

Per quanto concerne il possibile ritiro di Rossi il pilota maiorchino si augura che non accada a breve termine e di poter contare ancora sulla presenza di uno sportivo che ha saputo rendere la MotoGP apprezzata in tutto il mondo: “Non voglio il ritiro di nessuno, soprattutto di un campione come Valentino, che ha dato tanto al motociclismo e che ha contribuito a renderlo uno sport popolare”.