Davide Brivio
Davide Brivio (Getty Images)

Davide Brivio, team manager della Suzuki e in passato della Yamaha, conosce molto bene Valentino Rossi per essere stato al suo fianco per tanti anni condividendo vittorie e sconfitte. Ai microfoni di Radio Rai il manager italiano è tornato a parlare di quanto accaduto tra il Dottore e Marc Marquez a Sepang nel corso del Gran Premio della Malesia: «Sono assolutamente convinto che Valentino non volesse far cadere Marquez. Vale lo stava spingendo all’esterno come per dirgli “lasciami fare la mia gara senza disturbare”».

Secondo Davide Brivio la situazione che si è verificata poteva anche essere evitata e spiega come: «Già in Australia si era visto qualcosa di strano, secondo me nel giovedì prima della gara a Sepang avrebbero dovuto convocare i piloti e avvisarli che qualsiasi comportamento atipico non sarebbe stato tollerato».

Il boss della Suzuki ha convinto che il finale del campionato MotoGP 2015 sia stato molto deludente e influenzato dalla volontà di qualcuno di impedire a Valentino Rossi di vincere il decimo titolo mondiale della sua carriera: «È stata una stagione fantastica, una delle migliori che abbia mai visto, ma abbiamo assistito a un finale amaro per chi ama la MotoGp, a cui non eravamo abituati. Non era più un affare tra Honda e Yamaha, ma semplicemente una questione di non permettere a Valentino di vincere il titolo, almeno secondo me». Al termine dell’intervista Davide Brivio ha auspicato che si possa voltare pagina, dimenticando quanto successo e «tornare a correre come ci è sempre piaciuto».