MotoGP, Jorge Lorenzo: “A Misano ho commesso due errori”

(getty images)
(getty images)

All’inizio del Mondiale alcuni eventi sfortunati avevano rallentato la corsa al titolo iridato di Jorge Lorenzo, ma poi quelle quattro vittorie consecutive hanno lasciato intendere le sue intenzioni, recuperando terreno sul leader di classifica Valentino Rossi. Ma il maiorchino ha commesso anche un errore che poteva compromettere l’intera stagione: la gara di Misano, conclusasi con zero punti in seguito ad una caduta rimediata dopo il secondo flag to flag.

“Il primo errore è stato quello di Misano, non ho ascoltato gli ordini del mio team, in modo da rientrare presto al box per cambiare le gomme della moto – ha dichiarato il 28enne campione del mondo -. Ho fatto quattro o cinque giri senza fermarmi ai box e ho ignorato le loro disposizioni. Ma non solo. Dopo il cambio gomme non sono stato abbastanza paziente a far scaldare le gomme ancora fredde. Ero troppo nervoso quando mi ha superato Redding. Le mie gomme non erano ancora sufficientemente riscaldate. Volevo involarmi il più presto possibile, ma le condizioni della pista umida erano un po’ delicate”.

Subito dopo il rientro in pista Jorge Lorenzo è caduto rovinosamente davanti al pubblico di San Marino e a quel punto il titolo iridato sembrava andato perso. Solo che Valentino Rossi non ha chiuso oltre il 5° posto… “Se avessi fatto riscaldare le gomme avrei potuto finire la gara. E probabilmente sarei arrivato a Valencia con un punto di vantaggio. Che mi avrebbe consentito di essere più rilassato – ha sottolineato il pilota spagnolo della Movistar Yamaha -. Per fortuna questo incidente non ha avuto conseguenze sul risultato finale del campionato”.