MotoGP, Andrea Iannone: “Ho deciso di non operarmi, non voglio compromettere il 2016”

Andrea Iannone (Getty Images)
Andrea Iannone (Getty Images)

Lo scorso mese di maggio, durante un test al Mugello, Andrea Iannone riportò una caduta con conseguente infortunio alla spalla, costringendolo a stringere i denti per tutta la stagione. Terminato il campionato il pilota di Vasto ha deciso di non sottoporsi a intervento chirurgico, ma di rafforzare la muscolatura della spalla tramite un’apposita terapia, in modo da arrivare in piena forma ai primi test del 2016.

L’alternativa sarebbe stata quella di sottoporsi ad un’operazione per poi sottostare ad un periodi di riposo di almeno tre mesi, compromettendo l’avvio della prossima stagione. Andrea Iannone sarà quindi presente il prossimo 27 novembre per un test privato del Ducati Team sul circuito di Jerez de la Frontera.

“Ho preso la mia decisione nelle ultime ore. Non ho avuto particolari problemi alla spalla nelle ultime gare e la seconda parte della stagione è stata positiva per quanto riguarda le mie prestazioni – ha dichiarato il pilota abruzzese -. Questo inverno quindi, oltre al solito lavoro di allenamento, farò anche un’attività più specifica per rafforzare la spalla. Probabilmente fra qualche anno dovrò operarmi, ma non volevo rischiare di presentarmi al via del campionato 2016 ancora convalescente e quindi ho preferito rimandare l’intervento e concentrare la mia preparazione invernale sul rafforzamento della muscolatura intorno alla spalla sinistra”.