MotoGP Test Valencia, Jorge Lorenzo: “Mezzo secondo più lenti, la gomma anteriore è un problema”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo con una fan (getty images)

Nella seconda giornata di test IRTA a Valencia, ultimo round di test collettivi ufficiali del 2015, Jorge Lorenzo ha messo a segno 47 giri, il migliore dei quali in 1’31″282 che gli è valso il 5° miglior crono di giornata. Il pilota campione del mondo ancora non ha trovato il giusto feeling con le nuove gomme Michelin, ma le prestazioni sono decisamente migliorate rispetto alla giornata precedente.

“La moto del 2016 che abbiamo provato ad Aragon è la moto che più si adattata alle gomme Michelin per ottenere le migliori prestazioni – ha dichiarato il pilota spagnolo della Movistar Yamaha -. Il serbatoio è posto sul retro, dietro il sedile, anzichè essere davanti al pilota. Oggi ci siamo concentrati sull’elettronica, i nostri tempi sul giro sono ancora mezzo secondo più lenti del tempo sul giro che abbiamo fatto con la vecchia versione”.

“L’altra cosa su cui abbiamo lavorato sono gli pneumatici anteriori della Michelin, che stiamo ancora cercando di migliorare – ha aggiunto Lorenzo -. Ho sentito ad esempio che in frenata il posteriore è molto aderente al centro del pneumatico, ma quando si inizia ad appoggiarsi con la parte anteriore mentre si è in frenata, la parte anteriore ti dà più instabilità e non si può spingere così tanto con i freni”.

Per quanto riguarda l’elettronica resta ancora tanto da fare anche se rispetto al giorno prima i miglioramenti sono indiscutibili: “Ho usato l’elettronica del 2016 per tutto il giorno. Ieri né la potenza né il freno motore hanno dato il massimo delle prestazioni, così abbiamo lavorato su questo e ho sentito che era molto meglio e abbiamo migliorato un po’ durante tutta la giornata”, ha concluso Jorge Lorenzo.