F1, Sebastian Vettel: “La Ferrari può battere la Mercedes”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Getty Images)

Domani scattano i primi due turni di prove libere in vista del Gran Premio del Brasile che si corre domenica sullo storico circuito di Interlagos (San Paolo). Le Mercedes partono, ovviamente, con i favori dei pronostici ma le Ferrari vorranno comunque essere protagoniste in positivo, riscattando il doppio ritiro patito nel GP del Messico.

Sebastian Vettel matematicamente è ancora in corsa per il secondo posto della classifica piloti, ma è un obiettivo difficile da raggiungere visto che Nico Rosberg dista ora 21 punti. Lui comunque ci crede: “Ho ancora voglia di ottenere il secondo posto in campionato piuttosto che il terzo, ci sono ancora due gare da disputare e l’obiettivo è quello di fare bene, di attaccare al massimo – riporta il sito ufficiale della Ferrari -. Vorrei vincere entrambe le gare ma sappiamo che è difficile perché non siamo i favoriti e l’unico modo per farlo sarebbe battere le Mercedes. Il risultato messicano non ha certamente aiutato, ma la possibilità c’è, dobbiamo continuare a spingere. Penso che abbiamo una grande macchina, quest’anno abbiamo dimostrato che può far bene su tutti i tipi di pista”.

Per quanto riguarda nello specifico il GP del Brasile si è invece così espresso: “Credo anche che qui sarà un week-end difficile, il Brasile è sempre un po’ speciale, perché il tempo può cambiare molto rapidamente e per questo motivo dobbiamo essere lucidi e concentrati. Il circuito mi piace in generale. E’ un bel posto per correre, c’è sempre molta gente con tanta passione per le corse”.

Non solo Sebastian Vettel, anche Kimi Raikkonen ha detto la sua opinione su questa gara e in generale sul finale di campionato, oltre che sulla stagione in generale: “Rispetto all’anno scorso sono tantissime le piste dove abbiamo evidenziato grandi miglioramenti. Nella passata stagione ci mancava la velocità, quest’anno siamo andati forte: ora si tratta solo di mettere tutto in ordine. A volte ho commesso errori io, altre volte ho avuto problemi con la macchina, ma ciò che conta davvero è che tutti i cambiamenti fatti quest’anno siano andati nella direzione giusta. Ora spero di finire bene la stagione”.