LM3D Swim: Local Motors realizza la prima auto con stampa 3D

CTXLitZWcAAeDunE’ stata battezzata “LM3D Swim” la prima auto realizzata con una stampante 3D. Il costruttore statunitense “Local Motors” ha svelato, al SEMA di Las Vegas, quella che potrebbe essere la prima automobile stampata in commercio, che la potremmo vedere su strada già nel 2017, sperando in una veloce omologazione in materia di sicurezza e circolazione dalle autorità statunitensi.

La Local Motors inizierà a prendere i primi ordinativi già dal 2016, ma nel frattempo dovrà risolvere le ultime questioni di natura tecnica, in special modo sulla condivisione del telaio, provandolo ad impiegare su una seconda vettura, ma stavolta con un’impostazione sportiva, mantenendo la stessa linea delle fiancate e la posizione delle batterie, montate lungo un incavo ricavato nel mezzo del telaio, tutto questo per ridurre i costi di sviluppo.

Altri particolari svelati, per contenere i costi della LM3D Swim, è utilizzare alcuni componenti della Mazda MX-5, come il parabrezza e i vetri laterali, la linea dell’auto è stata disegnata dal vincitore (Kevin) del concorso lanciato dalla stessa azienda, dove i membri della comunità virtuale potevano inviare un bozzetto e candidarsi al ruolo di designer.

L’auto avrà una configurazione 2+2 con motore elettrico e un costo al pubblico di circa 53.000 dollari (48.750 euro), cifra giustificata dall’innovativo processo produttivo, che utilizza plastica composta dall’80% di ABS e 20% di fibra di carbonio, che dà vita al 75% dei componenti realizzati tramite stampaggio 3D, ma l’azienda vorrebbe arrivare al 90% di componenti 3D.

A Knoxville, in Tennessee, si sta ultimando la nuova microfabbrica dove verrà stampata la LM3D Swim e sarà realizzata secondo le tecniche del DDM (direct digital manufacturing) utilizzando il software Solid Edge di Siemens e le termoplastiche prodotte dalla SABIC.