MotoGP, Carlo Pernat: “Marquez ha bloccato Pedrosa e aiutato Lorenzo a Valencia”

Carlo Pernat
Carlo Pernat (foto Facebook)

Continua a far discutere quanto avvenuto nelle ultime gare del campionato MotoGP tra Marc Marquez e Valentino Rossi con Jorge Lorenzo indubbiamente favorito dallo scontro tra i due rivali e vincitore del titolo mondiale 2015 a Valencia. Come abbiamo detto in più occasioni, le discussioni andranno avanti ancora per molto ed è normale che sia così vista l’importanza dei protagonisti e i fatti successi.

Il noto manager Carlo Pernat è dalla parte di Valentino Rossi e nel corso del suo intervento nella trasmissione radiofonica Tutti Convocati su Radio24 non ha mancato di attaccare Marc Marquez per la sua condotta: “In Malesia vergognoso vedere Marquez fare 6 giri contro Rossi senza giocarsi niente, senza rispetto per regole non scritte. Ho parlato con tanti piloti e addetti ai lavori, abbiamo perso il rispetto per lo spagnolo, ieri ha finito il lavoro sporco. A Valencia ha corso 30 giri senza fare un attacco, allucinante. Lorenzo ha avuto per tutta la gara il bodyguard. Pedrosa avrebbe potuto vincere ma Marquez lo ha bloccato perché sennò sarebbe stato accusato lui di non averci provato”.

Successivamente Carlo Pernat ha parlato anche di Jorge Lorenzo riconoscendo le sue qualità di pilota ma muovendogli qualche critica sull’atteggiamento tenuto: “In pista è molto corretto, ogni tanto però dovrebbe far funzionare il cervello, dopo la Malesia doveva stare zitto. Secondo me lui non ha fatto nessun accordo, si è trovato ad essere aiutato senza quasi saperlo, colpa solo di Marquez. Come fa uno a dire che senza aiuto degli altri probabilmente non avrebbe vinto come ha fatto Lorenzo, molto ingenuo”.

Infine il manager italiano ha fatto delle considerazioni sempre su Marc Marquez: “Diventerà una leggenda solo quando deciderà di vincere con un’altra moto. Mi meraviglia e mi fa ridere vedere che c’è qualcuno che pensa ancora che Marquez non abbia fatto niente, anche in Italia”.