MotoGP, Marc Marquez: “Chi dice che ho aiutato Lorenzo mi manca di rispetto”

Marc Marquez
Marc Marquez (getty images)

Sono in molti ad accusare Marc Marquez di aver fatto da “guardiaspalle” a Jorge Lorenzo, senza mai tentare l’affondo che avrebbe potuto cambiare le sorti del Mondiale. Al termine della gara un Valentino Rossi senza remore accusa le Honda di aver preparato un “biscotto” ai suoi danni, ma il pilota di Cervera cerca di smarcarsi dalle accuse.

“Ero sempre al limite, ma alla fine pensavo di attaccare Jorge, poi però Pedrosa mi ha sorpassato, io l’ho sorpassato di nuovo ma abbiamo perso tempo – ha confessato Marquez come riportato da ‘Repubblica’ -. A quel punto Jorge era troppo lontano per tentare un sorpaso. Io corro per me e per il team. Lorenzo ha imposto un ritmo serratissimo alla gara, difficile fare di più…”

“Alla fine faccio sempre il 100%, in Malesia è successo quello che è successo, dire che un pilota aiuta un altro è una mancanza di rispetto. La verità oggi è che non riuscivo a stare dietro a Lorenzo – ha proseguito Marc Marquez -. Non potevo prenderlo ci ho provato e non sono contento d’aver finito la gara senza una vittoria… Rossi e Jorge hanno fatto un bel Mondiale, tutti e due hanno meritato”.

Ma la risposta di Rossi ha toni decisamente diversi: ” Da Phillip Island è successo qualcosa che nessuno si aspettava, Marquez è stato imbarazzante, è stata una cosa bruttissima per il nostro sport. E da lì tutto è cambiato – ha sottolineato Valentino – perché ho dovuto lottare contro due piloti, pure molto veloci”.