MotoGP, Guido Meda: “Marquez ha corso per Lorenzo, imbarazzante”

Guido Meda e Valentino Rossi (Getty Images)
Guido Meda e Valentino Rossi (Getty Images)

E’ risaputo che Guido Meda è un grande sostenitore di Valentino Rossi, ma non ha mai mancato di sottolineare i meriti dei piloti che hanno vinto e battuto il Dottore in questi anni. In queste settimane non ha mancato di dire la sua opinione sulle querelle nata tra il pilota italiano e Marc Marquez finendo per schierarsi con il primo di fronte all’evidenza dei fatti. Anche oggi a Valencia si è visto che lo spagnolo non ha voluto insidiare Jorge Lorenzo per la prima posizione e l’unico sorpasso lo ha compiuto nel finale su Daniel Pedrosa, suo compagno di squadra.

Queste le parole di Guido Meda sul suo profilo ufficiale Facebook: Ma non basta avere gli occhi per capire? Un pilota Honda che corre per Yamaha è inedito. E non vedo come possa esserci ancora margine per sostenere tesi che non stanno in piedi. È stato imbarazzante. Non capisco la non reazione di Honda e degli sponsor che presumo paghino per vincere. Marquez, l’uomo che sorpassa e vince a tutti i costi, l’uomo “al 100 per 100 per la Honda e per gli sponsor”, l’uomo che in Malesia si attacca con Rossi 15 volte nei primi 5 giri…ecco, a Valencia fa un sorpasso solo, all’ultimo giro aggressivo sul compagno di squadra Pedrosa. E poi?”

Successivamente il noto giornalista sportivo ha aggiunto: “Qui va a finire che il complotto era quello ordito dai complottisti. Vorrei proprio sapere cosa dice stasera chi ha gridato tutto l’anno allo scandalo di Rossi in testa. Vorrei se sapere se oggi hanno visto proprio un bel motociclismo. Se si sono accorti che negli ultimi giri Marquez doveva frenare e allargare la traiettoria per non montare su Lorenzo. Forse non vi avevo capito. Era così che lo volevate? Ah, ora capisco. E mi dispiace che al campione del mondo 2015 Jorge Lorenzo debba andare solo una riga di questa riflessione. E a Rossi, in testa al Mondiale fino a stamattina, nemmeno quella”.

Ma non basta avere gli occhi per capire? Un pilota Honda che corre per Yamaha è inedito. E non vedo come possa esserci…

Posted by Guido Meda on Domenica 8 novembre 2015