Furti auto: 330 auto rubate ogni giorno, un record made in Italy

photo dal web
photo dal web

Record di furti auto in Italia. Nella top ten delle vetture più rubate ci sono le utilitarie e molto spesso con svariati anni sulle spalle. La motivazione? Sono le più semplici da aprire e mettere in moto, forse perché poco protette ma anche perché, essendo molto più diffuse di auto di maggior cilindrata e segmento, apportano la possibilità di rubare sempre lo stesso tipo di auto forzando le stesse serrature. In più sono super richieste per i pezzi di ricambio.

E’ per questo che noi italiani mettiamo a segno un altro record, purtroppo in negativo, dove ogni giorno, secondo l’analisi LoJack Ministero dell’Interno, vengono rubate oltre 330 macchine (120.495 all’anno), 13,7 ogni ora, un vero primato negativo.

La Top Ten è così composta: le Fiat Panda con 11.848 unità scomparse nel nulla (11% del totale), Fiat Punto con 9.884, Fiat 500 (6.825), Lancia Ypsilon (4.448) e la vecchietta di turno, la Fiat Uno (4.184), Ford Fiesta (3.178), Volkswagen Golf (2.880) e Smart Fortwo (2.446), in nona e decima posizione la Grande Punto e l’Opel Corsa, rispettivamente con 1.594 e 1.522 furti.

Il totale delle utilitarie rubate si attesta al 36% di tutto il parco auto rubato in Italia, ma qualcosa sta cambiando perché stiamo assistendo a obiettivi diversificati dai topi d’auto orientandosi verso le vetture in noleggio a breve e lungo termine, con caratteristiche delle macchine seminuove, con manutenzione scrupolosa e noleggiate spesso a clienti poco attenti.

Purtroppo la maggior parte dei furti d’auto non finisce bene per i proprietari, perché è stato stimato che almeno la metà delle vetture rubate risultano introvabili e quindi smembrate, alimentando il mercato nero dei ricambi. Inoltre i furti si diversificano da città in città, un esempio: a Roma c’è allarme Smart, mentre a Milano sono in allarme i proprietari di Range Rover. E ultimamente sono state prese di mira anche le più rinomate Audi, Bmw e Mercedes.