MotoGP, Yamaha: “Ci dissociamo da Jorge Lorenzo”

Lin Jarvis (Getty Images)
Lin Jarvis (Getty Images)

Come prevedibile la settimana del week-end di Valencia si apre tra botte e risposte, verbale e legali, tra Marc Marquez e Valentino Rossi, ma non solo. Perchè nella disputa si inserisce anche Jorge Lorenzo, dopo le dichiarazioni al vetriolo del post Sepang e la notizia del suo appello al Tas di Losanna per intervenire sulla penalizzazione del pesarese.

Una mossa che non è piaciuta al team Movistar Yamaha: infatti secondo quanto riportato da Guido Meda in diretta a Sky Sport 24, la casa di Iwata si è dissociata da questa decisione da parte del pilota maiorchino e non comprenderebbe le ragioni per cui sia intervenuto in una vicenda a lui estranea. Il Tas di Losanna ha respinto la costituzione nell’arbitrato di Lorenzo, ma ha deciso di visionare la documentazione raccolta dai suoi legali.

“Ci dissociamo e non comprendiamo – dice il Responsabile della comunicazione William Favero, come riporta Guido Meda – come mai Jorge abbia provato ad inserirsi per la seconda volta in una vicenda non sua. Non comprendiamo come possa considerarsi parte lesa nei fatti che hanno riguardato Rossi e Marquez. Siamo dispiaciuti che anche questa volta Jorge abbia preso un’iniziativa senza avvisarci, cosa che invece Rossi ha fatto prima di intraprendere il suo percorso al Tas”.

Un comunicato che sembra confermare l’aria pesante che si respira nel paddock Yamaha e che potrebbe portare a clamorosi risvolti al termine della stagione. La pacifica convivenza tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi sembra ormai in frantumi, come pronosticato da Carlo Pernat prima di chiunque altro, ma a questo si penserà soltanto dopo il Gran Premio di Valencia.