MotoGP, Livio Suppo: “Pedrosa e Marquez possono aiutare Valentino Rossi”

Livio Suppo
Livio Suppo (getty images)

Il tanto atteso week-end di Valencia sta per arrivare, il round finale dove si deciderà il nome del vincitore del titolo mondiale della MotoGP 2015. Jorge Lorenzo e Valentino Rossi si giocano un pezzo importante della propria carriera, della propria vita.

Un appuntamento atteso per mesi, perchè sin dall’estate era immaginabile una sfida acerrima fino all’ultimo Gran Premio. Peccato però arrivare dopo una lunga scia di polemiche seguite ai fatti di Sepang, che hanno dato un sapore diverso e amarognolo a questo campionato entusiasmante come non mai.

Valentino Rossi può vincere il suo decimo titolo iridato in carriera, ma molto dipenderà dalle prestazioni altrui e dalla decisione del Tas di Losanna. Se Lorenzo vince o arriva secondo il Dottore sarà costretto a chiudere alle sue spalle, pur partendo dall’ultima posizione in griglia. Un’impresa quasi impossibile, forse un miracolo. Ma se il maiorchino chiude in terza posizione Valentino potrebbe accontentarsi anche del sesto posto. E’ l’ultima gara, quindi i calcoli matematici sono concessi, anzi, sono un obbligo.

Livio Suppo, team principal Honda, tifa per Valentino Rossi, nonostante le polemiche degli ultimi giorni: “Visto che Marc ormai è fuori gioco, mi farebbe piacere vincesse un italiano… A 36 anni ha dimostrato di essere un grandissimo campione: vincente, concreto, costante. Se lo merita”, ha detto in un’intervista a ‘Repubblica’.

Suppo ribadisce che Marquez non abbia voluto favorire il connazionale Jorge Lorenzo, “i fatti sono che Marc in Australia non ha favorito Lorenzo, altrimenti non avrebbe vinto togliendogli 5 preziosissimi punti”. Ma la sua anomala strategia di gara in Malesia lascia moltissimi dubbi tra i tifosi del Vale: “Sono convinto che con il tempo la gente capirà che Marc è sempre il bravo ragazzo che conoscete. Perché davvero le cose stanno così. Per lui non c’è differenza, se il titolo va a Rossi o Lorenzo. Lui vuole solo battersi fino all’ultimo: come a Sepang”.

A Valencia Livio Suppo spera in una gara corretta e combattuta fino all’ultimo giro sottolineando che in questo momento le Honda possono aiutare il pesarese della Yamaha… “Sono gli unici che in questo momento possono stare davanti a Lorenzo. E indirettamente dare una mano a Rossi. Ma a Valencia deve essere una corsa, non una guerra”.