MotoGP, Carlo Pernat: “Le Iene oltre il limite, a Valencia aria avvelenata”

Carlo Pernat (Getty Images)
Carlo Pernat (Getty Images)

Il servizio de ‘Le Iene’ sembra aver sollevato diverse critiche nel mondo del Motociclismo e della stampa, per un gesto che poteva essere evitato o quantomeno rimandato a tempi migliori. Gli inviati della trasmissione Mediaset hanno contribuito a rendere l’atmosfera ancora più tesa, a pochi giorni da una gara delicata come il GP di Valencia. E non solo per quanto accaduto a Sepang tra Valentino Rossi e Marc Marquez, ma anche perchè sarà la gara decisiva per l’assegnazione del titolo mondiale.

Ingredienti che rischiano di trasformarsi in un mix esplosivo per la trasferta in terra spagnola, dove si prevede un afflusso di gente enorme. Carlo Pernat analizza la situazione all’indomani del servizio fallito de ‘Le Iene’: “Ahia ragazzi miei qui si incomincia ad andare oltre il limite. Le Jene sono andate a casa di Marquez ed è scoppiato un bel casino. Io capisco l’importanza mediatica mondiale dell’argomento, ma ora si va oltre il seminato – ha commentato il manager ligure sulla sua pagina Facebook -. Marc ha le sue colpe come in parte le ha Vale per la reazione, però qui si rischia di avvelenare ancora di più l’ambiente di Valencia dove ci sarà l’ultimo gran premio. Piantiamola lì tutti quanti, perchè a Valencia ci saranno 200.000 persone, di cui una buona parte di moto non sanno neppure cosa significhi una vite”.