MotoGP, Nicky Hayden: “Valentino Rossi non è un ipocrita”

Nicky Hayden
Nicky Hayden (getty images)

Il mondo del Motomondiale si divide nella contesa tra Marc Marquez e Valentino Rossi dopo il Gran Premio di Sepang. Ad una settimana dall’ultimo round di Valencia anche Paolo Campinoti, amministratore delegato dell’azienda Pramac e patron del team Pramac Racing in MotoGP, ha espresso la sua opinione in merito a quanto successo in Malesia tra i due piloti.

“Valentino ha fatto un fallo di reazione sicuramente spropositato, l’altro ha fatto il possibile per farglielo fare”, ha dichiarato Campionoti, come riportato dall’Ansa, a margine di un’iniziativa di Confindustria. “Si tratta di due personaggi molto particolari – ha aggiunto -. Valentino probabilmente ha trovato un altro Valentino, un altro peggio di lui, non un Gibernau o un Biaggi che hanno chinato la testa. Quindi è successo quello che è successo”. E in merito alla prossima gara ha detto che chiederà ai suoi piloti di dare il loro meglio “senza forme di ostruzionismo o vantaggio”.

A difesa di Valentino Rossi si schiera il suo ex compagno di squadra in Ducati Nicky Hayden: “Valentino Rossi non è un ipocrita”, ha affermato il pilota texano come riportato dal ‘Corriere dello Sport’. “Con me è sempre stato corretto abbiamo corso buone gare e non sono mai successi episodi strani… Nessuno si aspettava quelle sue parole ma se ha deciso di dirle avrà avuto i suo i buoni motivi. Io non le metto in dubbio”.

Nel 2006 a Valencia Hayden si aggiudicò il titolo mondiale battendo Valentino, che era in vantaggio di ben 8 punti sul rider americano. Quel giorno Rossi sbagliò la partenza nonostante avesse conquistato la pole: “Io mi concentrai soprattutto sul lavoro e sul mio obiettivo, non pensando a quello che diceva la gente intorno a me. Fu così – ha concluso Nicky Hayden – che la pressione non mi fece andare né più lento né più veloce”.