MotoGP, Carlo Pernat: Valentino e Lorenzo non possono convivere, nuovi scenari in casa Yamaha

Carlo Pernat (Getty Images)
Carlo Pernat (Getty Images)

Tra poco più di una settimana si ritorna in pista per l’ultima gara, dopo una marea di polemiche intorno ai fatti di Sepang. La corsa al titolo iridato sarà fortemente condizionata dalla partenza in ultima fila di Valentino Rossi, giusta o sbagliata che sia, privandoci di uno spettacolo che sarebbe potuto entrare nella storia.

Carlo Pernat analizza per l’ennesima volta quanto accaduto tra il Dottore e Marc Marquez (impossibile non farlo per un veterano del paddock…), ma con la sua solita lungimiranza ipotizza un rapporto teso e quasi impossibile nei box Yamaha, soprattutto in vista della prossima stagione. A tal proposito Valentino, ancora in preda alla rabbia, in Malesia aveva ammesso in conferenza stampa che è presto per parlare di futuro, anche se la convivenza coatta con Jorge Lorenzo sembra non avere altre vie di uscita in vista del 2016.

“A ripensarci bene e dopo tutto quello che è uscito compreso il non calcio di Valentino, questo è ufficiale per bocca del direttore di gara, sono ancora più convinto che una logica decisione della race commission di dare un ride-through a Rossi sarebbe stata la cosa più logica da fare – ha commentato il manager ligure sulla sua pagina Facebook -. Vale sarebbe arrivato sesto o settimo e con Lorenzo avrebbero fatto una finale storica a Valencia. Ma soprattutto si sarebbe parlato meno dell’impatto fra Marc e Vale. Comunque lasciatemi dire che il comportamento di Marc è stato qualcosa di brutto ed antisportivo che il sottoscritto mai aveva visto in un gran premio di motomondiale”.

“Mi chiedo cosa sarà il futuro e sopratutto come potranno stare in Yamaha Jorge e Vale dopo quello che ha sconsideratamente detto lo spagnolo in conferenza stampa – ha aggiunto Carlo Pernat -. Ho la vaga impressione che si apriranno nuovi scenari nonostante i contratti già firmati. Sono pronto a scommetterci”.