Mini Cabrio 2016: nuova capote elettrica in tela, più spazio e tecnologia

photo Twitter
photo Twitter

Svelata la nuova Mini Cabrio 2016 che farà il suo debutto in anteprima mondiale al Salone di Tokyo, il prossimo 30 ottobre. La terza edizione della Mini, con la variante Cabrio, amplia i suoi orizzonti in termini di spazio e abitabilità, anche con la versione scoperta, che adesso risulta essere lunga 3,82 metri, larga 1,72 e alta 1,41, con passo allungato di 28 mm. Il portabagagli vede cresciuto il suo spazio del 25%, arrivando adesso a 215 litri con capote chiusa e 160 litri con capote aperta.

La Mini Cabrio rimane molto simile nell’estetica alla versione classica a due porte, con due inedite livree esterne battezzate Caribbean Aqua e Melting Silver, e con qualche particolarità in più a livello tecnico, tipo la capote elettrica in stoffa, che può essere personalizzata con la bandiera inglese “Union Jack” stilizzata sulla parte superiore, con il nuovo meccanismo che permette l’apertura della capote fino ad una velocità di 30 km/h e in appena 18 secondi, con nuovi roll-bar posteriori con fuoriuscita automatica e non più fissi come sulla versione precedente.

Gli interni sono caratterizzati dai classici elementi circolari in stile retrò, ma rivisti in chiave tecnologica, ha rivestimenti in pelle Chester colorata in Malt Brown e riprende gli accostamenti cromatici e il sistema luci a LED della versione due volumi.

Le motorizzazioni al debutto della Mini Cabrio sembrerebbero tre: il propulsore 1.5 litri tre cilindri a benzina da 136 CV dedicato alla Cooper, il 2.0 litri benzina quattro cilindri da 192 CV della versione sportiva Cooper S, mentre per il diesel troviamo il 3 cilindri 1.5 litri da 116 CV della Cooper D. Abbinate tutte al cambio manuale a sei marce, come optional si può richiedere l’automatico Steptronic a 6 rapporti che sulla Cooper S viene dotato di paddle al volante.

Dopo il debutto la Mini Cabrio si arricchirà di altre versioni: la “One” con motore benzina 1.2 litri da 101 CV,  la “Cooper SD” con il Diesel 2.0 litri da 168 CV e la performante “John Cooper Works” alimentata dall’unità benzina 2.0 litri turbo da 228 CV.