MotoGP: pioggia di petizioni sul Web per salvare Valentino Rossi

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

Che Valentino Rossi fosse uno dei piloti più amati di tutti i tempi non è certo una novità. La reazione dei suoi fan da un capo all’altro del globo contro la decisione che la commissione gara ha preso nei suoi confronti al Malaysian Grand Prix, tuttavia, ne costituisce forse la dimostrazione più evidente.

Dopo che gli spettatori del GP della Malesia hanno discusso animatamente sui social network con l’hashtag #SepangClash, in molti hanno deciso di prendere le difese del nove volte campione del mondo e su Change.org è tutto un fiorire di petizioni. Nel giro di poche ore ne sono spuntate più di 30 a favore del Pesarese. E la quantità di firme e adesioni raccolte è impressionante.

 

Quelle sanzioni da rimuovere

C’è quella indirizzata alla FIM, la Federazione Internazionale Motociclismo: “Annullate la penalità assegnata a Valentino Rossi dopo il GP di Malesia 2015″. “La realtà inequivocabile dei video – recita il testo della petizione – parla di un Rossi che va sull’esterno della curva e Marquez, indietro nella posizione e in svantaggio, che si infila comunque e in accelerazione colpisce la gamba sinistra del pesarese. Marquez lo ha evidentemente e volutamente rallentato come ha ammesso anche il direttore di gara Mike Webb”.

“Ecco perché – si legge ancora – chiediamo alla Federazione Internazionale di Motociclismo di rendere nulla la sanzione inflitta dai giudici di gara a Valentino Rossi che inevitabilmente falserà il titolo di campione del mondo e renderà  ridicolo questo meraviglioso sport”. Pochi minuti fa i “sostenitori” erano quasi 52.000.

Un’altra ha invece come destinatario il direttore della commissione gara, Mike Webb: “Rimuovete la penalità a Valentino Rossi e riportate il Campionato alla sua integrità”.

Ma ce ne sono altre ancora, come quella diretta alla FIM e alla Dorna, l’azienda che organizza e gestisce il Campionato della MotoGP: “Vogliamo la gara di Valencia con Rossi e Lorenzo a pari punti e senza penalizzazioni”; o per il semplice sostegno per il “Dottore”, “Evitare la Penalità di Valentino Rossi in vista di Valencia. #IoStoConVR46”.

Come i lettori di Tuttomotoriweb ben sanno, durante la gara il nove volte iridato è stato protagonista di una battaglia con il campione in carica, Marc Marquez, finita quando quest’ultimo è scivolato in una curva. Dopo una serie di sorpassi aggressivi nessuno dei due voleva mollare ed è stata la commissione gara a decidere il finale del loro duello.

Il movimento del piede di Rossi è stato definito scorretto e per questa ragione il Dottore è stato punito con la sospensione di tre punti dalla patente e con la partenza dall’ultima fila al prossimo GP in programma a Valencia.

Due settimane separano il lancio delle petizioni dall’ultimo appuntamento del Motomondiale 2015: resta ora da vedere se saranno raggiunte abbastanza firme e, soprattutto, se la commissione gara le prenderà in considerazione…