Il CONI si schiera con Valentino Rossi. Giovanni Malagò: “Il Mondiale viene falsato”

Giovanni Malagò
Giovanni Malagò (getty images)

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha commentato l’episodio del Gran Premio della Malesia, nel corso di una conferenza nella Sala d’Onore del Comitato, e preso le difese di Valentino Rossi, reo soltanto di aver risposto alle provocazioni di Marc Marquez.

“Credo che Valentino stesso lo abbia riconosciuto: è cascato nella provocazione. C’è una responsabilità da parte sua, però io lo voglio assolutamente difendere e non per un fatto istituzionale – ha sottolineato Malagò, come riportato dall’Ansa -, ma perchè penso che la poca sportività dimostrata nel contesto da Marquez mostra come le dichiarazioni del ‘Dottore’ alla vigilia si siano dimostrate assolutamente vere”.

Il presidente del Coni non osa criticare la decisione della Direzione Gara, ma di certo evidenziare come l’assegnazione di questo titolo mondiale sia stato falsificato: “Pur non entrando nel merito della squalifica credo che così facendo si sia falsato il Mondiale e questo non lo trovo giusto. Sono particolarmente vicino a Valentino e lo abbraccio forte”.

 

Gira voce che il campione di Tavullia possa decidere di saltare l’ultima gara a Valencia, ma Giovanni Malagò gli chiede di scendere ugualmente in pista al di là del risultato finale: “Se potessi dargli un consiglio gli direi invece di partecipare per non dare alibi e soddisfazione alle persone che hanno creato questi problemi. Ciò lo metterebbe in condizione di avere ancora più affetto da parte della gente e non solo della sua gente”.