MotoGP Sepang, Valentino Rossi: “Marquez si è avvicinato troppo a me…”

Valentino Rossi Sepang
Valentino Rossi (getty images)

La tensione era salita a mille già nella conferenza stampa del giovedì, quando in mondovisione Valentino Rossi ha accusato Marc Marquez di voler favorire l’ascesa iridata del connazionale Jorge Lorenzo. Difficile commentare il GP di Sepang in maniera obiettiva, facendo finta che lo spagnolo della Honda non si sia fatto sorpassare troppo facilmente da Jorge, per poi dedicarsi ad un duello serratissimo con Rossi, facendogli perdere secondi preziosi sul rivale e compagno di squadra.

Tutti hanno visto il “Vaff…” del Dottore ai danni di Marc poco prima dell’episodio incriminato, poi la caduta e quella spinta sospetta che potrebbe costare cara al campione della Yamaha. Al termine della gara il volto di Rossi non è per nulla disteso e felice… “E’ un peccato perché in una gara normale potevamo battagliare con Jorge invece no, Marc mi ha fatto perdere tempo e il campionato si fa più difficile”. Ma sul contatto resta l’enigma: “Alla curva 14 sono andato largo, poi non so Marc si è avvicinato troppo a me”, ha spiegato a caldo ai microfoni di Sky Sport.

Il terzo posto alle spalle del compagno di team rimanda la sfida finale a Valencia, dove di certo l’adrenalina raggiungerà livelli storici. Ma al momento resta da analizzare quel contatto con Marquez, nella speranza che la Direzione Gara non decida di penalizzare Valentino Rossi con dei punti: “Ho perso molto tempo con Marc e alla curva 14 sono andato largo per prendere una linea migliore, poi io con lui avevo problemi, credo si sia avvicinato lui ed è caduto”.