MotoGP Sepang, Jorge Lorenzo: “Valentino deve essere punito, altrimenti è un’ingiustizia”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Jorge Lorenzo recupera altri 4 punti in classifica al termine del Gran Premio di Sepang, ma non basta. Invoca l’intervento deciso della Direzione di Gara ai danni di Valentino Rossi per la sua spinta a Marc Marquez. E ancora una volta l’asse spagnolo Lorenzo-Marquez sembra rafforzarsi in funzione anti-Valentino.

“Non credo di aver disputato gare più calde e difficili di questa a livello fisico – ha commentato il maiorchino della Movistar Yamaha -. Faceva tanto caldo, è stato molto difficile, ma ne è valsa la pena, il titolo è ora più vicino. Non ho visto tutto l’accaduto fra Rossi e Marquez, aspettiamo l’esito delle indagini, penso solo che a Valentino non servisse quel gesto di allargare la gamba con Marquez e penso sia giusta una sanzione. Se arrivo a Valencia solo a -7 non considero giusta la decisione della direzione gara. Credo che una sanzione a Valentino sia giusta – ha aggiunto Jorge Lorenzo -, se non lo fanno è un’ingiustizia”.

Dichiarazioni rilasciate a bruciapelo, senza guardare con attenzione il filmato dell’accaduto e senza ascoltare le opinioni dei due piloti direttamente interessati. A tal proposito è stato più obiettivo il vincitore Dani Pedrosa: “Rossi-Marquez? Peccato che sia finita così, ora si farà più duro il futuro fra di loro, vediamo come va a finire”.