F1 GP Stati Uniti, Sebastian Vettel: “Bravo Hamilton, ma nel 2016 ci sarà anche la Ferrari”

Lewis Hamilton Sebastian Vettel
Lewis Hamilton e Sebastian Vettel (Getty Images)

Sebastian Vettel ha concluso al terzo posto il Gran Premio degli Stati Uniti al termine di una stupenda rimonta partendo dalla tredicesima posizione sulla griglia iniziale. La giornata della Ferrari è però guastata dal ritiro di Kimi Raikkonen, andato a sbattere contro le barriere danneggiando così la sua monoposto.

Il tedesco al termine della cerimonia del podio si è così espresso: “Abbiamo un’ottima auto e abbiamo superato le aspettative. Quando non si può lottare più per il campionato dispiace, ma complimenti a Lewis e alla sua squadra. Noi ci stiamo avvicinando e saremo pronti per l’anno prossimo”. In conferenza stampa Sebastian Vettel è andato più nel dettaglio nel parlare della sua corsa e della stagione: “Abbiamo utilizzato la strategia giusta, volevamo cogliere tutte le possibilità possibili anche sfruttando l’ingresso della safety-car. Io ci ho provato, avevo lo stesso passo di chi era davanti a me ed è stato un peccato non essere riuscito a vincere. Le sensazioni sono miste. Se penso alla stagione credo che in alcuni momenti potevamo fare di più, ma siamo andati oltre le previsioni. Quando si perde la possibilità di vincere il titolo non si può essere molto contenti, però complimenti a Hamilton. Ho fatto comunque una bella gara oggi”.

Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari, ai microfoni di Rai Sport ha così commentato la gara: “Sono stati fantastici Seb e tutta la squadra. Peccato per Kimi, che ha comunque dato prova di grande carattere. Complimenti a tutti, siamo un grande team. Congratulazioni a Hamilton, ci vediamo all’anno prossimo”.