Vigile sampdoriano multa 74 veicoli di genoani, su Facebook sfottò ai ‘cugini’

(getty images)
(getty images)

Le rivalità calcistiche sono all’ordine del giorno, ma quando ci sono di mezzo due squadre della stessa città la realtà a volte supera la fantasia. E quello che è successo a Genova è la conferma, perché tra i tifosi della Sampdoria e del Genoa c’è una rivalità che risale agli albori del calcio ed è proprio per questa rivalità che un vigile sampdoriano ha multato 74 veicoli di tifosi genoani fuori dallo stadio Marassi, mentre si svolgeva la partita tra Genoa e Verona del 30 agosto scorso.

Ma non è tutto, perché dopo aver multato i numerosi motocicli parcheggiati sul marciapiede di Corso De Stefanis, il vigile tifoso della Sampdoria si è vantato su Facebook della sua goliardica bravata, scrivendo ad amici e familiari: “Domenica sera ho punito 74 cugini”, scatenando polemiche fra i tifosi avversari e non solo.

Ma il comando della Polizia municipale ha spiegato di aver dato precise disposizioni quest’anno per la zona attorno allo stadio, decidendo di multare tutte le auto e le moto che non rispettano l’apposita segnaletica stradale.

Le polemiche scaturite in seguito alla “bravata” del vigile sampdoriano hanno fatto pensare ai “cugini” che quella sera, a Marassi, le multe siano state fatte solo per punire i tanto odiati tifosi avversari, compiendo più una vendetta tra tifosi piuttosto che eseguire le disposizioni Municipali…