MotoGP, Jorge Lorenzo: “Rossi ha paura di perdere il Mondiale”

Jorge Lorenzo GP Sepang 2015
Jorge Lorenzo (getty images)

La prima giornata di prove libere del GP della Malesia si chiude con Jorge Lorenzo al comando e Valentino Rossi 8°, ad un secondo di distanza, in seguito a qualche problema di chattering le cui cause restano ancora da chiarire. E intanto il pilota maiorchino vola nelle FP2 dimostrando per l’ennesima volta di essere il più veloce e meritare il titolo iridato.

“Stiamo lavorando molto bene sul setting della moto. Abbiamo un buon passo sia con il vecchio sia con il nuovo pneumatico, abbiamo solo bisogno di migliorare alcuni dettagli, ma nel complesso va bene – ha dichiarato Jorge Lorenzo in una nota ufficiale -. Questo pomeriggio è stato molto caldo. Dipenderà dal tempo di domani, ma credo che la moto può essere ulteriormente migliorata in modo da poter migliorare il mio tempo sul giro”.

Il pilota spagnolo della Yamaha non sembra accontentarsi di questo suo provvisorio primato, perchè domenica sarà vietato sbagliare e tutto dovrà procedere alla perfezione per colmare il gap e arrivare a Valencia con una differenza minima o, perchè no, da leader in classifica. Il suo compagno di squadra è in evidente difficoltà e non riuscire ad approfittarne sarebbe il più grande errore di questa stagione.

Ancora una volta è riuscito ad essere altamente competitivo sin dal primo giro, cosa che non riesce quasi mai al campione di Tavullia… “Una giornata positiva, perché normalmente Sepang è stata una pista non facile per la Yamaha… Abbiamo una buona moto, andiamo bene, la collaborazione in team funziona in maniera eccellente. Ma Ducati e Honda sono superiori nei rettilinei”.

La sfida per il titolo iridato dipenderà molto anche dai piazzamenti degli avversari e la conferenza stampa di ieri lo ha messo in evidenza a chiare lettere… “Rossi ha paura di perdere la Coppa del Mondo, quindi prova a vincere al di fuori del pista”, ha affermato Jorge Lorenzo al termine delle FP2 del GP di Malesia, come riporta Solomoto.es. “Penso che nel corso della sua carriera più volte si è lamentato con Sete (Gibernau, ndr), Max (Biaggi, ndr) e altri piloti”.