MotoGP, Valentino Rossi: “Ecco perché Marquez favorisce Lorenzo. Meglio Biaggi”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Getty Images)

Nella giornata di oggi hanno fatto e continuano a far discutere le dichiarazioni di Valentino Rossi nella conferenza stampa alla vigilia delle prime prove libere del Gran Premio della Malesia a Sepang. Il nove volte campione del mondo ha affermato che Marc Marquez sta volontariamente favorendo Jorge Lorenzo nella corsa al titolo mondiale. Quelle che che potevano sembrare parole rilasciate scherzosamente sono state invece poi ribadite dallo stesso pilota Yamaha. La tensione in vista del week-end malesiano è alle stelle, come non mai in questi ultimi anni.

 

Valentino Rossi accusa Marc Marquez pesantemente

Nel corso dell’intervista concessa ai microfoni di AS l’attuale leader del campionato MotoGP ha confermato la sua tesi: “E’ importante che lui sappia che io so cosa sta facendo, poi vedremo cosa succederà. Sono abbastanza preoccupato perché giocarsela alla pari con Lorenzo è un conto, se invece bisogna battere anche Marquez che, in questo caso, non ha usato il fair play (cosa che un pilota professionista dovrebbe usare in queste situazioni), diventa tutto molto più difficile. Soprattutto perché Marquez potrebbe esser molto competitivo in queste ultime due gare. Per me è stata una grande delusione, mi è dispiaciuto molto, era da qualche gara che l’avevo intuito. Non pensavo che prendesse una posizione così chiara e corresse così. Ho sentito delusione, dispiacere e preoccupazione, perché sicuramente lui cercherà di farlo anche qui e anche a Valencia”.

Valentino Rossi non scherzava, è convinto che Marc Marquez abbia una strategia ben definita per danneggiarlo a favore di Jorge Lorenzo e rincara la dose spiegando di fatto cosa è successo nel dettaglio a Phillip Island: “Aveva un passo nettamente superiore agli altri, ma ha sempre guidato per consentire di andare via Lorenzo,ì e tenermi dietro a lottare con Iannone e gli altri. Sapeva che le Ducati andavano più veloci di me nel rettilineo. E quindi tutte le volte che io provavo a sorpassarlo, lui mi ri-sorpassava in modo super-aggressivo. E poi ancora rallentava facendo prendere margine a Jorge. Lo ha fatto almeno tre volte. La sua sfortuna è stata che domenica Jorge non andava così forte, perché altrimenti la sfida finiva lì. Invece lui l’ha sempre tenuta sotto controllo, sapeva benissimo di poter andare a prendere Jorge in massimo 3 giri, e quindi sperava di tenere me e Iannone lontani, magari inserendo altri piloti tra me e Lorenzo. E alla fine ci è riuscito: è stato coraggioso e con una lucidità abbastanza inquietante, però per me non dovrebbe essere fatto”.

Successivamente il Dottore spiega i motivi per i quali lo spagnolo sta cercando di favorire il suo connazionale danneggiando lui: “Perché lui preferisce che vinca Lorenzo. È arrabbiato con me per qualcosa di personale personale. Anche se non l’ha mai detto, lui pensa che in Argentina io l’abbia fatto cadere apposta; e poi per Assen. Ha pensato: non vinco io, però non vinci neanche tu. A quel punto il male minore per lui è che vinca Lorenzo.”

 

Marc Marquez vuole imitare e battere Valentino Rossi?

Valentino Rossi si dimostra realmente preoccupato e arrabbiato per questo scenario che si è venuto a creare e mette in discussione anche il fatto di essere una sorta di idolo per Marc Marquez, che spesso lo ha idolatrato: “Era vero che mi idolatrava? Aveva per davvero il mio poster a casa? Io non ne sono così sicuro. Mi piacerebbe andare a trovarlo. E’ anche una questione di carattere. Lui si confronta molto con me: mi vuole battere come numero di vittorie, come numero di mondiali. Se io vinco un altro mondiale, lui sa che poi ne dovrà vincere ancora uno per superarmi. Se invece vince Jorge, è più facile”.

Il nove volte campione del mondo insiste sul fatto che il rivale iberico lo voglia imitare e superare, citando anche l’episodio del sorpasso di Laguna Seca nel famoso cavatappi: “Mi ha voluto passare proprio lì perché io 5 anni prima avevo passato Stoner proprio in quel punto, quando mi poteva tranquillamente superare tre curve dopo. Era già stato un primo segnale. E me lo dicevano, ma io non crederci. E’ proprio vero: a pensare male poi si ha ragione”.

Visto come si è rivelato Marc Marquez ai suoi occhi, Valentino Rossi afferma di aver preferito la rivalità con Max Biaggi: “A lungo andare, preferisco più il suo comportamento. Ci stavamo antipatici, chiaramente e ufficialmente. Ma Non ho il suo numero di telefono.”