MotoGP, Marc Marquez: “Rossi bravo a parlare, ma pensi a battere Lorenzo e non a me”

Valentino Rossi Marc Marquez
Valentino Rossi e Marc Marquez (Getty Images)

Si annuncia un Gran Premio della Malesia molto scintillante a Sepang. Oggi in occasione della conferenza stampa alla vigilia dei primi turni di prove libere tra i protagonisti si è accesa un po’ di tensione quando Valentino Rossi ha affermato in maniera schietta che Marc Marquez a Phillip Island ha corso con il fine di favorire Jorge Lorenzo e che in generale il suo scopo è quello di danneggiarlo nella corsa al titolo MotoGP 2015. Qualcuno pensava che stesse scherzando, ma l’esperto pilota Yamaha ha successivamente ribadito il concetto buttando ulteriore benzina sul fuoco.

 

Marc Marquez risponde a Valentino Rossi

Lo spagnolo non poteva rimanere impassibile di fronte alle dichiarazioni del collega, ma sicuramente è rimasto a bocca aperta nel sentirgliele pronunciare così all’improvviso in una conferenza stampa ufficiale di fronte ai giornalisti: “Mi ha sorpreso dicendo che ho aiutato Lorenzo, quando in realtà è più Iannone ad aver aiutato Jorge – riporta AS -. L’ho già detto, io faccio la mia corsa e negli ultimi due GP cercherò di vincere per il mio team. Devo difendere la mia squadra, però sappiamo che Rossi è il numero uno in psicologia e sta cercando di mettere pressione a me. Me è in pista che deve cercare di battere Lorenzo, è lì che deve spingere”.

Marc Marquez prosegue nella sua analisi delle parole di Valentino Rossi manifestando stupore, ma difendendosi in maniera netta da ogni tipologia di accusa: “Questa volta non l’ho capito. Lui è molto bravo in conferenza stampa, parla molto bene e sa cosa dire in ogni momento. Mette pressione a me, ma in pista deve sconfiggere Lorenzo per il titolo. Non sono deluso, già dopo la gara in Australia mi aveva chiesto se avessi favorito Jorge e mi aveva sorpreso visto che all’ultimo a giro sono andato a riprenderlo e a vincere. In conferenza stampa è sempre il migliore, perché ha esperienza. Ma deve essere veloce in pista e battere Lorenzo, non me”.

Il pilota Yamaha ha spiegato che il rivale vuole favorire Jorge Lorenzo per evitare che lui vinca il decimo titolo mondiale, fatto che complicherebbe ulteriormente raggiungerlo. Ma il campione della Honda smentisce: “Mi stupisce che dica questo visto che ho sempre detto di aver imparato molto da lui, che è il mio idolo e il mio  punto di riferimento. Non so perché dice certe cose visto che si gioca il titolo con un altro pilota. Lui sa perché lo fa, ma non mi tocca e non mi pregiudica niente”. Marc Marquez risponde in maniera chiara e netta alle insinuazioni di Valentino Rossi, vedremo se i due avranno modo di chiarire. Intanto nei prossimi giorni sarà la pista a parlare.