F1, Lewis Hamilton: “Non do nulla per scontato”. Nico Rosberg: “Titolo lontano, ma spingerò”

Lewis Hamilton Nico Rosberg
Lewis Hamilton e Nico Rosberg (Getty Images)

La Formula1 approda negli Stati Uniti per il Gran Premio di Austin in questo week-end e, come al solito, le favorite d’obbligo per la vittoria saranno le Mercedes di Lewis Hamilton e di Nico Rosberg. In particolare quella del campione del mondo in carica che già domenica potrebbe conquistare il suo terzo titolo iridato in Formula1 nella sua carriera, il secondo di fila alla guida di una monoposto della scuderia di Stoccarda, già vincitrice a Sochi (Russia) del titolo costruttori.

Lewis Hamilton al sito ufficiale Mercedes ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in vista del GP di Austin: “E’ sicuramente uno dei momenti più importanti dell’anno per me. Amo gli Stati Uniti e spendere un sacco di tempo lì, però abbiamo un week-end cruciale e devo guardare avanti”.  Nonostante il grande vantaggio di 66 punti su Sebastian Vettel, ci tiene a rimanere con i piedi per terra e concentrato: “Ho imparato per esperienza che nulla va dato per scontato in questo sport. Io affronterò questa e le prossime gare con lo stesso approccio che ho avuto per tutto l’anno. Ne mancano quattro per poter vincere questo campionato legato e ciò che conta è essere campione sulla linea del traguardo ad Abu Dhabi (l’ultimo GP del campionato, ndr). Sono molto entusiasta, darò il mio massimo e se dovessi vincere il terzo titolo sarebbe incredibile”.

Per Nico Rosberg le speranze di vincere il Mondiale sono pressoché nulle, l’unico suo obiettivo realistico è quello di arrivare secondo nella classifica piloti; ora è terzo, distanziato di sette punti da Sebastian Vettel di 7 punti. Queste le parole del tedesco figlio d’arte sul GP degli Stati Uniti:  “Il titolo è troppo distante, ma non è da me rinunciare e quindi spingerò fino alla fine sperando di divertirmi nelle ultime gare dell’anno – riporta mercedesamgf1.com -. La nostra è una grande macchina e ci dà la possibilità di chiudere con un paio di vittorie. Austin è una pista dove ci si può divertire ed è bella da guidare. L’anno scorso ci ho fatto la pole position e spero di ripartire da lì”.