Scossa elettrica quando aprite l’auto? Ecco le cause e come prevenirla

(foto dal web)
(foto dal web)

Sicuramente a molti automobilisti sarà capitato di prendere la scossa aprendo la portiera della propria macchina, sia dall’interno che dall’esterno, oppure semplicemente venendo a contatto con la carrozzeria della stessa. Ci si è chiesto i motivi per i quali ciò avviene e noi vogliamo fornire una risposta ai nostri lettori.

Questa scossa è provocata dal fatto che quando l’automobile è in movimento, la carrozzeria si carica di elettricamente per effetto dello ‘strofinio’ dell’aria accumulando dunque carica elettrica sul veicolo. L’automobile non scarica a terra questa carica perché è collegata al terreno dalla gomma dei pneumatici, che è un pessimo conduttore di elettricità. Invece sia la carrozzeria che le persone sono in genere dei buoni conduttori e dunque quando vengono a contatto è possibile che si verifichi la famosa scossa.

Questo fenomeno si verifica più facilmente quando in clima è secco e ventilato. Mentre la presenza di umidità nell’aria permette di condurre meglio l’elettricità, la quale si accumula in maniera decisamente inferiore sul corpo in movimento. Come si può evitare di prendere la scossa? L’ideale è indossare innanzitutto delle scarpe con la suola in gomma, che hanno funzione isolante. Quando poi si effettua la discesa dall’auto, bisognerebbe toccare qualche componente in gomma presente all’interno (per esempio le guarnizioni) e successivamente mettere i piedi a terra senza lasciare quel contatto.

A quel punto non dovrebbe esserci più rischio di prendere la scossa. Prima di scendere si può anche restare qualche istante attaccati con una mano al volante. Altrimenti esiste una soluzione utilizzata un po’ di tempo fa, ovvero quella di attaccare dietro l’auto striscioline di gomma con un’anima di ferro. Tutti questi metodi consentono di scaricare a terra l’elettricità e di non subire scosse.