MotoGP, Paolo Beltramo: “Bisogna sempre fare i conti con Valentino”

Paolo Beltramo
Paolo Beltramo (getty images)

Se in Australia si giocava una fetta di Mondiale questa porzione se l’è aggiudicata Jorge Lorenzo, recuperando 7 punti su Valentino Rossi, al termine di un GP combattuto come pochi altri nella storia della MotoGP. A fare una lucida analisi di quanto successo a Phillip Island ci ha pensato un veterano delle piste come Paolo Beltramo sulle pagine del sito Redbull.it.

Il massimo dei voti va al vincitore Marc Marquez con quel suo ultimo giro da guinness della pista: “Sembrava avesse inserito l’avionica di un caccia e che tramite il suo casco con schermo incorporato alla visiera avesse prima agganciato, poi colpito il suo bersaglio senza pietà. Un grandissimo: quando non sbaglia ed è in stato di grazia, stargli davanti è quasi impossibile”.

Jorge Lorenzo si è vista sfuggire una vittoria quasi certa nelle ultime fasi della tappa australiana, ma l’obiettivo primario era quello di guadagnare punti in classifica ed è stato centrato in pieno, grazie anche ad una prestazione superlativa di Andrea Iannone: “Stavolta Iannone gli è piaciuto: dopo la rabbia per le prove (dove Andrea gli aveva tolto la seconda posizione seguendolo per due volte), oggi gli faceva i complimenti per aver battuto Rossi nonostante fosse italiano. Beh, lo stesso ha fatto Marquez con lui pur essendo spagnolo – ha sottolineato Paolo Beltramo -. Io non ci vedo niente di cui meravigliarsi”.

Tra i delusi del week-end c’è sicuramente Valentino Rossi, quarto in ordine di arrivo, che dovrà rifarsi ad ogni costo in Malesia se vuole mettere le mani sul decimo titolo mondiale: “Gli è mancata la zampata, quell’acuto che tutti si aspettavano da lui, soprattutto a Phillip Island. Per la seconda domenica, dopo Aragon con Pedrosa, perde un duello, un corpo a corpo, stavolta con Iannone… Resta il vantaggio di 11 punti su Lorenzo, la possibilità di rifarsi subito in Malesia domenica 25 ottobre e la certezza che comunque la domenica i conti col Doc si devono sempre fare”, ha concluso ‘Paolone‘.