Mercedes Classe A 2016: più potente, più tecnologica, più sportiva

photo dal web
photo dal web

La Mercedes Classe A dal momento del debutto ha creato scalpore per il cambiamento da monovolume ad hatcback. E adesso con l’imminente versione restyling la Casa di Stoccarda conferma la scelta fatta rendendola ancor più sportiva.

Già venduta in oltre 50.000 esemplari, intaccando fortemente un mercato dominato da Audi A3 e BMW Serie 1, il restyling della Mercedes Classe A ha tutte le carte in regola per eguagliare e superare tali numeri, proponendosi con dei particolari sportivi, di serie, come la mascherina anteriore Matrix, che prima si poteva avere solo come optional o di serie sulla versione sportiva 250, un volante a tre razze compatto con comandi al volante, navigatore satellitare con schermo da 8 pollici, ma la più importante la potenza del motore da 2.0 litri della AMG A45 che adesso tocca quota 381 CV.

 

Classe A, carattere sportivo

Per dare più carattere alla nuova Mercedes Classe A, già di per se eccezionale, è stato aggiunto il “Dynamic Select” che tramite un pulsante cambia il comportamento della vettura. Le modalità inseribili sono 4: Modalità “Eco” per una guida parsimoniosa, “Comfort” per la guida rilassata, “Sport” per cambiare volto alla Classe A modificando la risposta di sterzo, acceleratore, motore e cambio, e la quarta modalità “Individual” con cui si possono impostare indipendentemente i vari parametri personalizzandoli.

In fatto di sicurezza è al top, come da tradizione Mercedes-Benz: utilizza le stesse tecnologie delle auto top di gamma, come il programma “Intelligent Drive” e il “Collision Prevention Assist Plus”, che prima avverte l’autista con segnali acustici e poi attiva i freni, e anche “l’Attention Assist Plus” che segnala al conducente che è stanco e lo indirizza al più vicino luogo di sosta. Invece per chi viaggia molto in autostrada c’è il “Distronic Plus” che regola automaticamente la distanza di sicurezza ed è abbinato al regolatore di velocità.

Ora di serie sono disponibili i fari LED High Performance, al posto dei bi-xeno, che hanno il pregio di consumare meno energia e creare un fascio di luce più nitido e ampio, e con il restyling arrivano per la Mercedes Classe A inedite colorazioni per la carrozzeria, tra cui un brillante verde e nuovi gruppi ottici posteriori a led, terminali di scarico integrati nel paraurti e nuovi cerchi in lega.

Da gennaio la nuova Mercedes Classe A sarà sempre più connessa con le tecnologie Apple Car Play per iPhone e Mirror Link per i dispositivi Android, che si interfacceranno con lo schermo centrale da 8 pollici e permetterà di utilizzare le App del vostro smartphone. Tramite l’applicazione “Mercedes me” sarà possibile controllare l’auto direttamente dalla casa, sia in caso di guasti che incidenti, oltretutto ci saranno piccoli ritocchi di classe all’interno dell’abitacolo come le luci d’ambiente regolabili fino a 12 tonalità di colore.

 

Motori con più potenza e coppia

Novità anche sul fronte delle motorizzazioni, con piccoli aumenti di potenza e efficienza. Il modello entry level è il Classe A 160 che monta un 1.6 litri a benzina da 102 CV, poi si arriva alla modello A 180 con la stessa cubatura di 1.6 litri ma con 122 CV, di cui è disponibile anche la variante BlueEfficiency Edition, e il 1.6 da 156 CV che equipaggia la Classe A 200.

Le versioni semi sportive, sempre a benzina, sono equipaggiate con il motore da 2.o litri e trazione integrale 4Matic, con potenze che partono da 184 CV per la A 220, passando per i 211 CV per la A 250, arrivando ai 218 per la A 250 Sport.

E al top delle motorizzazioni a benzina c’è il potentissimo 2.0 litri turbo, della sportivissima A 45 AMG, potenziato di altri 21 cavalli, diventando il 2.0 litri più potente del mondo passando a 381 CV e raggiungendo una coppia motrice di 475 Nm. L’adeguamento di potenza e coppia ha permesso alla Mercedes Classe A 45 AMG di diminuire il tempo da 0 a 100 di 0,4 secondi, attestandosi ora a 4,2 secondi, grazie anche all’introduzione del Launch Assist in combinazione col cambio 7G-DCT.

I modelli diesel perdono la sigla CDI, in favore della sola lettera “d”, e come motorizzazione entry level c’è il classico quattro cilindri turbo diesel di origine Renault da 1.5 litri e con 2 varianti di potenza 90 cavalli per la A 160d e 109 cavalli per la A 180d, quest’ultima disponibile anche in versione BlueEfficiency.

Il motore diesel da 2.1 litri è anch’esso in due varianti di potenza, la versione A 200d eroga 136 CV e la versione A 220d invece eroga 177 CV. Disponibili con cambio manuale o l’automatico a doppia frizione 7G-DCT a sette rapporti, ma solo su queste versioni è disponibile la trazione integrale 4 Matic.

La nuova Mercedes classe A 2016 ha un prezzo di 23.880 euro della versione entry-level A 160 a benzina per salire fino ai 47.636 euro della versione targata AMG.