MotoGP Phillip Island, Valentino Rossi: “Amico di Iannone anche se perdessi il titolo per 3 punti”

Andrea Iannone Valentino Rossi
Andrea Iannone e Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi e Andrea Iannone hanno un ottimo rapporto, ma nel Gran Premio di Phillip Island il Dottore non sarà stato troppo contento di essersi fatto soffiare il podio e punti preziosi in chiave mondiale dall’amico. Jorge Lorenzo ha recuperato sette lunghezze e ora si trova a -11 dal leader del campionato iridato MotoGP 2015. Il pesarese è ovviamente deluso per non essere riuscito a fare meglio del quarto posto, ma non deve abbattersi. E’ necessario concentrarsi per un pronto riscatto la prossima settimana nel GP di Malesia a Sepang.

Il numero 46 della Yamaha ha esaltato la prestazione del collega della Ducati concedendo anche una battuta: “Iannone è stato bravissimo, nel corpo a corpo è forte e quando giochi il podio ognuno da il 100% e lui ha sfruttato la potenza della Ducati in rettilineo, è stato bravo lui. Peccato perché è stata una bellissima gara, grande dispiacere aver perso il podio e 7 punti, oggi andavo forte e potevo battere Lorenzo. Se resterò amico di Iannone nel caso in cui dovessi perdere il titolo per tre punti? Sì certamente”.

Valentino Rossi è consapevole che se oggi non ha ottenuto un risultato migliore non è colpa di Andrea Iannone, ma sua e di un lavoro non ottimale da parte del suo team. A Sepang sarà necessario partire forte già dalle prove libere e soprattutto in qualifica. Sarà la penultima gara prima dell’appuntamento finale di Valencia, ci si gioca tutto e non si può più sbagliare. Oggi il centauro di Tavullia ha già commesso un passo falso e ciò non si dovrà più ripetere. Ogni errore può risultare fatale.