MotoGP Phillip Island: il rimorso di Valentino Rossi per quel sorpasso su Andrea Iannone

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

Per la seconda volta in questa stagione, Valentino Rossi non è riuscito a salire con la sua Yamaha sul podio. Il Pesarese ha concluso il Gran Premio d’Australia in quarta posizione dopo un’accesa battaglia con il ducatista Andrea Iannone, mentre il suo team mate e rivale in Campionato Jorge Lorenzo ha tagliato il traguardo al secondo posto dietro il vincitore Marc Marquez.

Il Dottore, si è fatto dunque “rosicchiare” 7 punti dal maiorchino, ma conserva la leadership iridata con 11 lunghezze di vantaggio, quando ormai mancano soltanto due gare alla fine. Ecco perché nei suoi pensieri c’è già il prossimo, decisivo round in programma tra una settimana esatta in Malesia.

 

Col senno di poi

A fine giornata, il commento di Valentino Rossi non è certo entusiasta, ma lascia come sempre spazio all’ottimismo. “I risultati di oggi potevano essere migliori, ma alla fine va bene anche così”, dichiara il Campione di Tavullia sul sito ufficiale del team.

Col senno di poi, la strategia adottata per tener testa al ducatista Andrea Iannone avrebbe dovuto essere diversa. “Forse sarebbe stato meglio se avessi passato Iannone all’ultimo giro – confessa Valentino – . Ho avuto un buon ritmo, sono stato veloce durante tutta la gara, è un peccato aver chiuso quarto e non esser riuscito a salire sul podio”.

C’è dunque da aspettarsi un finale di stagione più combattuto che mai. “Ora ogni punto diventa importante – conclude – e saremo vicini fino all’ultima gara”.