MotoGP, Carlo Pernat: “L’uomo del giorno è Andrea Iannone”

Carlo Pernat (Getty Images)
Carlo Pernat (Getty Images)

 

Come i lettori di Tuttomotoriweb ben sanno, Carlo Pernat è uno dei massimi esperti di motocliclismo sportivo nel nostro Paese: un manager che come pochi altri ha saputo scovare e coltivare giovani talenti, guardare oltre l’immediato, spesso prevedendo scenari apparentemente impossibili, come pochi altri in grado di analizzare le gare con fredda lucidità – e soprattutto senza peli sulla lingua. Insomma, un autentico idolo dei box della MotoGP.

Dopo il Gran Premio di Phillip Island, il “Carletto” nazionale non ha ovviamente fatto mancare un suo commento, attraverso un coinciso ma efficace post sulla sua pagina Facebook.

 

Lo sguardo al prossimo Mondiale

“Ragazzi che gran premio non ne ricordo uno così nella mia lunga vita motociclistica”, esordisce Carlo Pernat. E il pensiero va innanzitutto al suo “pupillo”, il ducatista Andrea Iannone, salito sul terzo gradino del podio dopo aver disputato un’ottima gara. “Credo che l’uomo del giorno sia Andrea Iannone – scrive il manager ligure – che ha dato veramente spettacolo con una decina di sorpassi, compreso quello doppio, a piloti come [Marc] Marquez, [Jorge] Lorenzo e Valentino Rossi”.

“Un gran premio bellissimo – ribadisce – con una marea di sorpassi senza un tocco di carena insomma roba da palati fini”. E infine azzarda un pronostico sul Motomondiale 2016, confermando sostanzialmente quanto dichiarato poco più di un mese fa: “Vedrete che Andrea la prossima stagione si giocherà il mondiale e la Ducati sarà ancora più competitiva di ora”, dice riferendosi ancora al 26enne rider abruzzese. Del resto la Desmosedici GP15 progettata da Luigi Dall’Igna, pur essendo ancora in fase di crescita, ha già dimostrato di saper compiere veri e propri prodigi.

“Bravo ing. Dall’Igna – conclude – sei un grandissimo”.