MotoGP, Valentino Rossi: “Voglio vincere, correrò anche nel 2016”

Valentino Rossi GP Phillip Island 2015
Valentino Rossi (getty mages)

Valentino Rossi a 36 anni in questo 2015 ha lottato per il titolo mondiale MotoGP contro piloti più giovani e molto talentuosi come Jorge Lorenzo e Marc Marquez. Il pilota della Yamaha adesso sta combattendo contro il suo compagno di squadra visto che il campione in carica della Honda è da tempo fuori dai giochi, ma i corpo a corpo non mancano con nessuno. A tre gare dalla fine il Dottore ha 18 punti di vantaggio e a Phillip Islando domani ha la possibilità di guadagnare ancora se riuscirà ad arrivare davanti al maiorchino.

Ma Valentino Rossi non si vuole fermare all’ipotetica vittoria del mondiale 2015, anche per l’anno prossimo promette battaglia ai rivali: “Ho molte motivazioni, voglia di riscatto, di tornare davanti – riporta Sky.it -. L’anno scorso e quest’anno sono tornato competitivo. In carriera ho sempre pensato al prossimo obiettivo. Adesso devo cercare di vincere e poi chi lo sa. Vedremo. Sicuramente l’anno prossimo correrò ancora”.

Il centauro di Tavullia nel suo futuro vede sempre nel mondo dello sport, anche se ovviamente tra pochi anni dovrà ritirarsi dalla MotoGP per ovvi motivi legati all’età: “Fra dieci anni, mi vedo sempre in pista, magari non a correre sulla moto, magari in macchina, a un livello più basso. Mi piacerebbe anche essere al box, per esempio della Moto3, poi c’è l’Academy per i giovani piloti. Vedremo”.

Infine Valentino Rossi ha rivelato qual è stata la sua più grande delusione della sua carriera nel motociclismo: “Nel 2006 a Valencia, quando ho perso il titolo mondiale all’ultima gara, sono stato sfortunato, pensavo di farcela lo stesso, fu una grande delusione”. Il pesarese arrivò a quell’appuntamento con 8 punti di vantaggio su Nicky Hayeden, ma scivolò nei primi giri e non riuscì poi a rimontare abbastanza posizioni. Una brutta beffa che spera non si ripeta in questo 2015.